Zimbabwe, Robert Mugabe ancora candidato a 89 anni

Mugabe è alla guida dello Zimbabwe sin dal 1980, come premier prima, e come presidente dal 1987

Harare – Si sono aperti da pochi minuti i seggi per le elezioni presidenziali in Zimbabwe, uno degli stati africani con la tradizione politica più “solida” e immutata, dove l’89enne presidente Robert Mugabe, al potere ininterrottamente dal 1987, dopo sette anni come premier, non sembra voler rinunciare al potere, ed è infatti regolarmente candidato alle elezioni.

Si tratta, nonostante la presenza di commissioni elettorali e presunti controlli, dell’ennesima elezione farsa che dovrebbe installare nuovamente Mugabe nella State House di Harare. Sebbene cinque anni fa il “presidente eterno” fu vicino a una clamorosa sconfitta, i brogli elettorali sono all’ordine del giorno, ma il presidente non vuole sentire ragioni, e dichiara: «È una cosa normale, se ci si presenta a una competizione ci sono solo due risultati possibili, la vittoria o la sconfitta: se si perde, bisogna arrendersi, e se si vince i perdenti devono arrendersi». Ecco il suo annuncio: «Se perdo, lascio la politica». Una eventualità che, tuttavia, sembra piuttosto remota.

Si sono registrati, negli ultimi giorni, casi di accessi negati ai registri elettorali a partiti e candidati di ambedue gli schieramenti, nonostante la legge dello Zimbabwe preveda che le coalizioni politiche possano operare un controllo sulla regolarità delle liste. A mancare, inoltre, sarebbero numerose schede elettorali, oltre a una strana emorragia di elettori, dovuta alla non apertura dei seggi, probabilmente nelle zone dove le opposizioni sono più forti.

A decidere, in ogni caso, saranno i 6,4 milioni di elettori zimbabwani chiamati alle urne, e che dovranno scegliere tra Robert Mugabe e il leader dell’opposizione, Morgan Tsvangirai, attuale Primo Ministro, carica che Mugabe aveva sospeso, e che dovette ricreare nel 2009 a seguito del boom elettorale delle opposizioni, riunite nel “Movimento per il Cambio Democratico”.

Insieme a Shimon Peres (90 anni il prossimo 2 agosto), Giorgio Napolitano (88 anni compiuti il 29 giugno) e la Regina Elisabetta II (87 anni compiuti il 21 aprile), Mugabe è uno dei capi di Stato più anziani attualmente al potere. A parte il caso britannico, essendo la regina non eletta, è anche uno dei più longevi al potere, similmente ai leader delle ex repubbliche sovietiche.

La Costituzione approvata nel 2009, tuttavia, impedirà a futuri leader di occupare la presidenza per più di due mandati consecutivi. Una decisione che non si applica retroattivamente a Mugabe, il quale aveva fatto abolire il limite nel 2007, proprio per ricandidarsi l’anno successivo.

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews