VIDEO – Vasto incendio alla raffineria di Milazzo. A fuoco un milione di carburante

incendio raffineria

MILAZZO (ME) - Da ieri notte un vasto incendio alla Raffineria Mediterranea di Milazzo si è propagato in un’area del deposito di stoccaggio che contiene un milione di litri di carburante. Dopo oltre 8 ore l’incendio una nota di FederPetroli Italia  ha fatto sapere che l’incendio è stato domato dalle forze del vigili del fuoco e da altre squadre di sicurezza e che non non ci sarebbero feriti.

Il fuoco è divampato al serbatoio 513 e per l’intera notte sono state visibili a diversi chilometri di distanza. Molta paura per i residenti delle zone limitrofe che hanno preferito allontanarsi in auto intasando le strade del comprensorio.

RAFFINERIA IN FIAMME -  Il rogo si sarebbe sviluppato intorno alle 0,45 di ieri notte per cause ancora da sconosciute. Le fiamme, altissime, hanno messa in allerta tutta Niscemi tanto che il sindaco Carmelo Pino ha subito insediato il Coc (Centro operativo comunale), e lavorato in stretto contatto con la Prefettura di Messina che coordinava i soccorsi. I vigili del fuoco, in attesa che si esaurisca il carburante, stanno continuando a raffreddare con getti d’acqua il serbatoio. La situazione è comunque sotto controllo. La Federpetroli fa anche sapere che l’incendio non ha riportato danni all’ambiente.

CITTADINI IMPAURITI - Una notte agitata quella vissuta da moltissimi cittadini preoccupati per l’incendio alla raffineria. Per molte ore, oltre a vedere le fiamme anche da grande distanza, sono rimasti senza informazioni. Le prime immagini e video si sono diffusi via Twitter e Facebook.  “Si tratta di un serbatoio in una zona periferica della raffineria, lontano dagli impianti a ridosso del fiume Corriolo, in territorio che ricade nel Comune di San Filippo del Mela”, spiega alla Repubblica di Palermo Luca Franceschini, responsabile comunicazione della Raffineria.

Sui social network alcuni hanno denunciato che già in serata, passando per la strada che costeggia la raffineria, si sentiva un forte odore. Eppure a Milazzo sono stati installati gli annusatori professionisti per combattere le continue segnalazioni di fughe di gas. ”Si era rovinato il tetto del serbatoio e la nostra squadra d’emergenza era già intervenuta nel pomeriggio”, ha poi confermato Franceschini.

STORIA DELLA RAFFINERIA MEDITERRANEA - Installata su un’area di circa 212 ettari, la raffineria di Milazzo fu inaugurata nel 1961 ed ha una capacità di raffinazione di circa 10 milioni di tonnellate di greggio all’anno. A livello europeo è una tra le raffinerie con più di alta efficenza tecnologica e impianti all’avanguardia. L’ultimo incidente grave, in cui morirono 7 persone, risale al 4 giugno 1993. Un’esplosione all’interno dell’impianto Topping 4, inutilizzato, travolse gli operai in pausa pranzo avvolgendoli improvvisamente tra le fiamme.

Valentina Gravina

@valegravi

Foto | AMnotizie

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews