VIDEO “Ti strappo il cuore”, il sindaco M5S di Bagheria finisce nell’occhio del ciclone

Patrizio Cinque, sindaco M5S di Bagheria, si scaglia contro un lavoratore che lo contestava durante la seduta del Consiglio Comunale

«Ti strappo il cuore», con questa frase il sindaco M5s di Bagheria, Patrizio Cinque, è diventato virale in rete, grazie a – o a causa di – un video che ormai lo ha consacrato come il personaggio, non proprio positivo, del giorno. I fatti risalgono allo scorso 24 novembre, nel corso di un faccia a faccia tra il sindaco e Carmelo di Salvo, ex dipendente interinale di Coinres, all’interno del quale Cinque non si trattiene e fa partire la poco velata minaccia. Nel filmato, caricato su Youmedia, si vede l’esponente del Movimento 5 Stelle trattenuto a forza per evitare che la lite sfoci in qualcosa di decisamente più grave.

I FATTI – A causare la rabbia di Patrizio Cinque erano state le proteste plateali inscenate nell’aula del Consiglio Comunale da Di Salvo, che aveva esposto striscioni di protesta contro il sindaco, recanti scritte come ”Sindaco Cinque mi hai tolto 55 anni di dignità” e “Patrizio Cinque sindaco del clientelismo”. A sua volta però, va altresì precisato che Di Salvo, lavoratore nel settore dei rifiuti al momento disoccupato, aspettava dalla mattina di essere ricevuto dal sindaco, con cui sembra avesse preso un regolare appuntamento. Una volta resosi conto che non sarebbe stato ricevuto, ha posto in essere la protesta che ha mandato su tutte le furie il sindaco Cinque.

COMMISSIONE AMBIENTE, ALTRA SFURIATA - In attesa che questo video diventasse popolare, l’esponente del Movimento Cinque Stelle si è reso protagonista, nella giornata di ieri, di un poco piacevole botta e risposta con il presidente della Commissione Ambiente, Mariella Maggio (Pd), con un funzionario dell’Arpa e con l’ex presidente della circoscrizione di Aspra. A causare l’ira di Cinque sono stati questa volta i dati resi noti dal responsabile territoriale dell’Arpa di Palermo, Giovanni Abbate, che ha reso noto come, in base ai dati in suo possesso, la soglia di inquinamento nel mare di Baghera non fosse stata sforata nel 2011 e nel 2011, mentre è stata più volte violata negli anni più recenti, in particolare nel 2014 e nel 2015, ovvero durante il periodo dell’amministrazione Cinque.

LA REPLICA DI CINQUE, «MINACCE ALLA MIA FAMIGLIA»:  Il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, ha reso noto poco fa, attraverso la sua pagina Facebook, la sua versione dei fatti. Secondo quanto riporta il sindaco, «l’ex netturbino, il quale già in passato ha quasi accoltellato il precedente sindaco, dopo mesi e mesi di offese, appostamenti, avvicinamenti, durante la pausa di un consiglio comunale mi ricordava che “ho dei nipotini“. Ho sopportato tutto – prosegue Cinque – ma non che “velatamente” mi facesse intendere di stare attento alla mia famiglia. Il soggetto in questione è noto alle forze dell’ordine. Evidentemente  non lo è alla stampa. Stavolta – conclude la nota – querelerò chiunque proverà a ledere la mia immagine.

Gira un video in cui grido contro un ex netturbino.L’ex netturbino, il quale già in passato ha quasi accoltellato il…

Pubblicato da Patrizio Cinque su Giovedì 18 febbraio 2016

 

Carlo Perigli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews