VIDEO La papera mondiale di Akinfeev in Russia – Corea del Sud

Il video della terribile papera del portiere Akinfeev in Russia - Corea del Sud: un tiro innocuo si trasforma nel vantaggio coreano

Doveva essere una delle certezze della Russia di Fabio Capello, ma stasera si è rivelato il vero e proprio tallone d’Achille della Sbornaya: parliamo di Igor Akinfeev, 28enne portiere bandiera del CSKA Mosca e della nazionale, e autore della prima vera e propria papera mondiale di questa rassegna Brasile 2014, il cui video già impazza sulle bacheche degli appassionati di calcio.

akinfeev-video-papera-russia-corea-del sud-portiere

Akinfeev accasciato a terra dopo l’incredibile errore (Fifa Facebook World Cup)

GIORNATA NO - Con già 10 anni già di carriera in nazionale alle spalle, Akinfeev è ritenuto uno dei portieri più veloci al mondo, reattivissimo sulle brevi distanze e molto bravo negli interventi d’emergenza con i piedi. Ma oggi, nella prima partita della Russia nel girone H contro la Corea del Sud,  l’estremo difensore russo è incappato decisamente in una giornata no. Sin dai primi minuti del match si è mostrato in difficoltà sui tiri dalla distanza, faticando spesso a bloccare il pallone e ricorrendo sovente a interventi in due tempi o non proprio convenzionali.

LA PAPERA - Al 68′ la sua prestazione si è definitivamente guadagnato una bocciatura in pagella, grazie al disastro che ha portato in vantaggio la Corea del Sud. Lee Keun-Ho cerca la conclusione da fuori dopo una percussione centrale degli asiatici. Il tiro è centrale e poco pericoloso: Akinfeev va per bloccare il pallone in presa sicura a due mani, ma “buca” clamorosamente l’intervento e si lascia scappare il pallone. Il portiere russo cerca precipitosamente di recuperare, ma ormai la frittata è fatta: la palla rotola mestamente in rete e il video ora viaggia sul web da un computer all’altro con tutti i mezzi possibili.

Akinfeev si accascia all’interno della porta e si copre il volto con le mani, consapevole di aver messo la ciliegina sull’amarissima torta della sua prestazione da dimenticare. Ad addolcirgli la pillola ci penserà pochi minuti dopo il monumento della nazionale russa Alexander Kerzhakov, che in mischia realizzerà il definitivo 1-1. Fabio Capello era rimasto impassibile alla papera del suo portiere. Ma dubitiamo che, nel giorno in cui un altro portiere – il messicano Ochoa – si prende la scena in positivo, Akinfeev avrà passato un bel quarto d’ora dopo il fischio finale.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews