VIDEO Paesi Bassi: il terrificante e distruttivo crollo di due gru

Olanda. Due gru impegnate nell'istallazione di un ponte sono crollate su alcuni edifici, distruggendoli. Venti i feriti. Il video mostra l'episodio critico

Drammatico incidente ad Alphen aan den Rijn, nei Paesi Bassi. Nella giornata di lunedì 3 agosto, due gru impiegate nel sollevamento della campata centrale di un ponte girevole si sono ribaltate, atterrando sulle case in riva ad un canale. Venti le persone ferite nell’incidente. Alcuni video, registrati dai presenti e successivamente pubblicati sui social mostrano lo spaventoso momento del crollo.

IL FATTO – Le gru si trovano su una chiatta in uno dei numerosi canali dell’Olanda occidentale. Il video è riuscito a catturare quella frazione di minuti in cui ha avuto origine il vacillamento di una delle due gru, che spostando il peso interamente su un lato della struttura, finisce per far piombare al suolo la sezione del ponte, il Juliana Bridge. Lo sbilanciamento ha inevitabilmente trascinato a terra anche la seconda gru. Secondo la tv olandese Nos e la Dutch TV numerosi edifici sono stati completamente distrutti nell’incidente. Decine di veicoli di emergenza hanno assistito alla scena e sono prontamente intervenuti. Le autorità locali hanno invitato la gente ad allontanarsi dalla zona per permettere ai soccorritori di svolgere il loro lavoro.

FERITI E SOSPETTO DISPERSI – Secondo Euronews, sono venti le persone rimaste ferite durante il terribile episodio, dettaglio – questo –  che evidenza certamente l’aspetto drammatico dell’incidente. Ma quel che risulta essere ancor più preoccupante è il sospetto della possibile presenza di altri uomini sotto le macerie. I soccorritori sono ancora all’opera nel tentativo di far rientrare l’allarme e ripristinare la sicurezza del luogo. Non si è, dunque, ancora del tutto placata l’angoscia e la disperazione dei coinvolti.

BLOCCO DELLE ATTIVITÀ - I lavori di rinnovo del Juliana Bridge, inaugurato negli anni ’50, sono ovviamente stati sospesi. La ristrutturazione si sarebbe dovuta concludere entro la fine del mese, ma quanto ha comprensibilmente diffuso diffidenza e perplessità circa la validità dei mezzi utilizzati e l’adeguatezza delle misure di sicurezza adottate.  È quindi assolutamente necessario effettuare le dovute verifiche, prima di acconsentire alla ripresa delle attività.

Antonietta Mente

@AntoMente

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews