Video – Madonna versione girl scout in difesa dei gay

Madonna girl scout

Madonna in versione girl scout in occasione dei Glaad Awords

Madonna fa parlare nuovamente di sé. La cantante statunitense, infatti, torna a vestire i panni della paladina dei diritti dei gay: questa volta, però, sulle discriminazioni delle quali, secondo la popstar, sarebbero vittime i Boy Scout. Prendendo parte al Glaad Awords, che dona premi alle personalità più attive nella difesa degli omosessuali, Madonna si è presentata sul palco in tenuta da girl scout e ha chiesto una rivoluzione nell’organizzazione che non ammette omosessuali tra le sue fila.

Un gesto, quello della cantante, indubbiamente provocatorio e anticonformista, per sottolineare le regole altamente opinabili dello statuto degli scout americani. Madonna non condivide questa discriminazione messa in atto dai Boy Scout nei confronti degli omosessuali e dichiara, poco dopo salita sul palco, che «da ragazzina volevo diventare boy-scout, ma non mi hanno accettata».

A quel punto la popstar americana ha anche voluto far presente che lei aveva tutte le caratteristiche per diventare un’ottima girl scout, affermando: «So accendere un fuoco, so piantare una tenda e ho un ottimo senso dell’orientamento. Penso, quindi, che avrei dovuto poter entrare nei boy scout e che l’associazione dovrebbe cambiare le sue stupide regole».

Madonna ha poi consegnato il premio Vito Russo, fondatore della Lega antidiffamazione dei gay, all’anchorman della Cnn Anderson Cooper, omosessuale dichiarato. Occasione per la cantante di poter esternare il suo pensiero sull’omofobia: «Quando penso ai ragazzini d’America che vengono bullizzati e torturati, che si tolgono la vita perché si sentono soli e giudicati, messi da parte e incompresi, mi viene voglia di versare fiumi di lacrime. Non so voi, ma non posso più sopportare questo schifo. E’ questo è il motivo per il quale voglio dare il via a una rivoluzione. Gente, è il 2013 e questa è ancora la terra dei liberi e dei coraggiosi?».

Vere e proprie perle di saggezza quelle che escono dalle labbra della popstar americana su un tema delicato come quello del pregiudizio, che conclude la sua performance in difesa dei gay con queste parole: «Molte persone non si trovano a loro agio con cose o persone che percepiscono come diverse da loro, ma posso scommettere che se si prendessero del tempo per conoscerle e per andare oltre le apparenze, si accorgerebbero che non sono affatto diverse».

Giorgio Vischetti

@GVischetti

foto|| musingsofamildmanneredman.com; nydailynews.com

[youtube]http://youtu.be/ZI7wRDMsk5k[/youtube]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews