Video – Le distrazioni dei macchinisti ferroviari in Argentina

 

argentina treni (thesun.co.uk)

Un incidente ferroviario in Argentina (thesun.co.uk)

Argentina – I disastri nei trasporti sono stati uno dei più tragici argomenti di questo mese di luglio. Le notizie europee hanno velocemente attraversato l’oceano e sono sbarcate in Argentina, dove hanno non solo suscitato scalpore ma anche generato importanti reazioni.
Le autorità argentine, infatti, preoccupate dagli incidenti, hanno preparato e presentato un video che illustra le distrazioni più clamorose dei guidatori ferroviari.

Il video, di una quarantina di secondi, ritrae i ferrovieri in azioni decisamente inadatte quando non pericolose per la conduzione di un treno: si vedono conduttori addormentati alla guida, impegnati in conversazioni telefoniche o nella lettura di un libro.
Il ministro dei trasporti Florencio Randazzo ha spiegato che «in meno di un mese da quando sono state installate le telecamere nella cabina dei conduttori, i risultati sono stati sorprendenti»; Randazzo ha mostrato le immagini alle prese con i più variopinti comportamenti e ha aggiunto che i responsabili «sono stati sollevati dal servizio».

Il riferimento all’attualità europea, risiede proprio nell’incidente di Santiago de Compostela, dove il conduttore del treno che si è schiantato, uccidendo 79 persone, pare stesse parlando al telefono proprio quando la tragedia s’è verificata.
L’amministrazione argentina, però, ha preso questa iniziativa per un caso del tutto interno: in giugno tre persone erano morte quando un treno passeggeri si era scontrato contro un altro convoglio in una stazione ferroviaria a ovest di Buenos Aires. Ma la memoria argentina risale ancora a oltre un anno fa, al febbraio 2012, quando 51 persone persero la vita e 700 furono uccide quando un treno si schiantò contro un muro di contenimento, proprio in una stazione della capitale.

Il video, che può apparire a tratti anche divertente, riprende in realtà un problema profondo e preoccupante, che mette a rischio la sicurezza dei trasporti nel paese sudamericano. Tuttavia deve far riflettere anche l’Europa, considerate le recenti tragedie che si sono abbattute anche sul Vecchio Continente.

[youtube]<object width=”560″ height=”315″><param name=”movie” value=”//www.youtube.com/v/FgvNg91vDIk?hl=it_IT&amp;version=3″></param><param name=”allowFullScreen” value=”true”></param><param name=”allowscriptaccess” value=”always”></param><embed src=”//www.youtube.com/v/FgvNg91vDIk?hl=it_IT&amp;version=3″ type=”application/x-shockwave-flash” width=”560″ height=”315″ allowscriptaccess=”always” allowfullscreen=”true”></embed></object>[/youtube]

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews