VIDEO – INTERVISTA Rocco Papaleo e il suo ruolo più importante

Rocco PapaleoIn realtà Rocco Papaleo non ha bisogno di grandi presentazioni. È l’uomo del momento, lo è già da qualche tempo. Sfugge alle definizioni e si presenta per quello che è, raccontando cosa fa. Il suo lavoro coincide con le sue passioni – quanti possono dire lo stesso? – e dalle sue parole traspaiono piacere e dedizione, che possono risultare contrastanti con quell’aria indolente, che lo caratterizza e trae in inganno. Ci propone la sua visione dei fatti acuta, la argomenta, e le parole assecondano l’umore. È stanco perché sta girando tanto per promuovere il suo progetto, ma si dice soddisfatto. È accogliente e loquace. Sa di fare quello che gli piace, e lo fa bene. E indipendentemente dalle reazioni che suscita di lui si parla tanto.

Dopo il successo di Basilicata coast to coast, la sua prima opera da regista, c’erano grandi aspettative per la seconda e Una piccola impresa meridionale non le ha disattese. Una nuova commedia al ritmo jazz, leggera, piena di grazia e senza eccessi, ma più consapevole. Il film è stato accolto con calore dalla critica e dal pubblico, superando il milione di incassi nel primo week end.

Gli stessi attori coinvolti nel film, Riccardo Scamarcio, Barbora Bobulova, Claudia Potenza, Sarah Felberbaum e l’attrice teatrale Giuliana Lojodice, nelle interviste rilasciate nei giorni scorsi, hanno manifestato unanimemente grande entusiasmo per aver partecipato a questo progetto, e ne parlano come tra amici si potrebbe parlare di una vacanza. Raccontano di aver condiviso momenti molto intensi e di aver preso parte alla creazione dei loro personaggi, con un risultato corale e sinergico, nel quale ogni personaggio partecipa a sua volta alla costruzione della storia.

Ed è questo uno dei motivi per cui la commedia scorre fluida, in una location dalla natura selvaggia e dai colori vivi, che vengono rimandati allo spettatore in termini di freschezza e ariosità. Mentre l’eco del suo ultimo film ancora rimbomba, Rocco Papaleo si concede con generosità. La sua voce, quella che rimane in mente, non è impostata ma autentica, e legge per noi un estratto del libro da cui nasce il suo ultimo film.

 Antonella Nalli

LA VIDEO INTERVISTA

LA FOTOGALLERY (foto Alessandro Sgarito)

_mg_7045

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews