VIDEO Fratelli di 10 e 11 anni picchiano a morte un pensionato

Belgrado – È una notizia al limite dell’inverosimile quella che arriva dalle pagine di cronaca di Belgrado, capitale della Repubblica di Serbia, dove due giovani ragazzi hanno aggredito e pestato violentemente a morte un uomo di 55 anni.

BAMBINI ASSASSINI - Lo stupore, che nella società moderna sta venendo sempre meno perché troppo spesso si segnalano violenze e gravi infrazioni di legge da parte dei più giovani, arriva soprattutto per l’età giovanissima dei due aggressori, fratelli che hanno rispettivamente 10 e 11 anni. I giovani ragazzi, più consono chiamarli bambini, hanno assalito in un garage il signor Stjepan Hrvatin, 55 anni, per portagli via un bottino misero di 5 euro, i pochi soldi che il pensionato aveva indosso: a tal fine i due fratelli hanno picchiato la vittima in modo brutale e con una violenza inaudita, come visibile dalle immagini riprese da una videocamera di sorveglianza. Stjepan  Hrvatin, dopo l’attacco, faticosamente, dolorante e assai scosso dall’accaduto, è riuscito a tornare presso la sua abitazione, dove è morto poco dopo proprio a causa delle ferite  gravi e dei traumi riportati dall’aggressione.
fratelli

AGGRESSIONE ALLE DONNE INCINTE - I fratelli di 10 e 11 anni erano già noti alle forze di polizia di Belgrado, che ne hanno immediatamente riconosciuto l’identità grazie alla telecamera di sicurezza, poiché in passato erano stati protagonisti di similari episodi di violenza: i due bambini, infatti, erano specializzati nell’aggressione e nella rapina di donne incinte, soggetti, secondo loro, più deboli e vulnerabili e quindi facili e indifese prede. Proprio a causa della loro giovane età la coppia di aggressori era in libertà, perché, come spiega la polizia di Belgrado, troppo piccoli per essere rinchiusi in prigione; attualmente però, proprio a causa della conseguenza tragica del loro gesto, che li ha trasformati in due assassini, i fratellini sono stati fermati dalle autorità e sarà prevista per loro una pena differente, poiché considerati soggetti pericolosi.

Alessia Telesca

foto: ilmattino.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews