Video – Cinquant’anni di Doctor Who: domani lo speciale

Per i cinquant'anni di Doctor Who un episodio speciale con due Dottori insieme

Il primo Dottore, interpretato da William Hartnell (wikimedia.org)

Il primo Dottore, interpretato da William Hartnell (wikimedia.org)

Londra – Cinquant’anni sono trascorsi dal primo episodio di Doctor Who: era il 23 novembre del 1963 quando vedeva la luce la serie fantascientifica che detiene tutt’ora il record di longevità e che festeggerà quindi domani il suo compleanno.
Il protagonista sarà l’episodio speciale, preparato per l’occasione, e sarà trasmesso in diretta mondiale in oltre 75 paesi, tra cui l’Italia: ecco il #dayofthedoctor in arrivo.

IL DOTTORE – La saga di Doctor Who è tipicamente britannica per stile, rimandi e conduzione: racconta le vicende di un viaggiatore nel tempo, appartenente alla razza dei Signori del Tempo (Time Lord), simili agli umani ma dotati di intelligenza, resistenza e sensibilità speciali. Il Dottore, così si fa chiamare l’alieno, si accompagna con fedeli amici e seguaci, che lo aiutano nelle rocambolesche avventure in cui si trova protagonista.
La sua astronave, il Tardis, ha l’aspetto di una cabina telefonica blu – più grande all’interno che all’esterno – ed è diventata un’icona della cultura britannica. Il volto del dottore, e l’attore che lo interpreta, cambiano con una certa frequenza: all’interno della storia questo rappresenta una svolta chiamata “rigenerazione” e avviene ogni qual volta il protagonista sarebbe ferito mortalmente, quasi un dono dell’immortalità per i Signori del Tempo.
Attraverso cinquant’anni di programmazione, il Dottore ha salvato il mondo e ha sconfitto invasioni aliene in numerose occasioni, ma non cessa di stupire per la profondità con cui le storie di Doctor Who sanno indagare nell’animo umano.

Matt Smith, undicesimo Dottore di Doctor Who (fanpop.com)

Matt Smith, undicesimo Dottore di Doctor Who (fanpop.com)

LO SPECIALE – Sarà una diretta mondiale per un evento televisivo dall’attrattiva particolare: in Italia lo si potrà vedere su Rai 4 dalle 21.10, ma in Gran Bretagna hanno pensato le cose in grande: Doctor Who sarà anche nei cinema, con alcune sale attrezzate per il 3D. I protagonisti saranno la decima e l’undicesima incarnazione del Dottore: David Tennant e Matt Smith combatteranno insieme contro i nemici storici della saga, affiancati dalle loro compagne storiche.

Per il “nuovo” dottore, che sarà interpretato da Peter Capaldi, bisognerà attendere il 25 dicembre quando, con l’ormai tradizionale speciale natalizio, Smith cederà lo scettro e il comando del Tardis al nuovo interprete.

IL FENOMENO – Doctor Who era rimasto quasi un prodotto di nicchia per oltre vent’anni; un buon successo per la Bbc ma con scarsa attrattiva all’estero. Tuttavia aveva creato attorno a sé una vasta pletora di appassionati che, come spesso accade per le serie di fantascienza, avevano tenuto in vita il Dottore anche quando la serie era stata chiusa. Poi, dopo un fallimentare film tv a metà anni ’90, nel 2005 Doctor Who è rinato: stagioni più brevi, come si usa ora alla Bbc, trame coinvolgenti e molta azione, più qualche effetto speciale, una ricetta vincente per un successo che è diventato mondiale e, finalmente, è sbarcato anche in Italia.
Ora l’attesa per questa festa dei cinquant’anni e per il nuovo Dottore, che vedrà la luce con l’ottava stagione probabilmente non prima dell’autunno 2014.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews