VIDEO Calcetto da sogno: inno della Champions League, arbitra Collina

Il video del sogno (realizzato) di tutti i giocatori di calcetto: inno della Champions League, tifosi e Pierluigi Collina come arbitro. Lo spot Mastercard

Una partita di calcetto tra amici può diventare la finale di Champions League? A volte forse lo è già, perché la passione scavalca le pance prominenti da 60 minuti pagati e 10 effettivi di corsa e se ne infischia dei dribbling più ubriachi che ubriacanti o degli sc(hi)atti sulla fascia non proprio alla Gareth Bale. Se però all’improvviso, in un campetto in erba sintetica alla periferia di Istanbul, parte davvero la musica della Champions League, entrano le telecamere a riprendere tutto in video e l’arbitro della partitella è nientedimeno che Pierluigi Collina, allora c’è davvero da chiedersi se è un sogno o si è desti.

SPOT MASTERCARD DA SOGNO - È un sogno, ma per 12 amici turchi è divenuto realtà. Uno splendido spot di Mastercard Turchia, partner ufficiale della Uefa Champions League, ha trasformato una normale partita di calcetto in un’esperienza al limite del surreale. Mentre i calciatori della domenica (anzi del lunedì, dato che il video è stato girato il 15 dicembre 2014, ndr) si stanno riscaldando a suon di lanci sballati e tiri sbilenchi, all’improvviso nel campo da calcetto turco si alza la musica della Champions League, l’inno composto nel 1992 da Tony Britten.

video-calcetto-sogno-champions-league-collina

Inno della Champions League e tifoseria: un calcetto da sogno. E il bello ancora deve venire…

I 12 amici restano spiazzati sul terreno di gioco ed il loro disagio si trasforma in vero e proprio smarrimento, quando due steward si avvicinano alla porta di ingresso del campetto e lasciano entrare 11 bambini con la divisa dell’Uefa. Seguiti dagli operatori delle telecamere mobili, che appaiono anch’essi all’improvviso, i bambini prendono per mano i giocatori delle due squadre e li portano a centrocampo, in posizione di saluto al pubblico. Alle loro spalle, come nelle vere partite di Champions League, inizia a sventolare il telo con riprodotto il pallone stellato, simbolo della massima competizione europea. Ma un pubblico da salutare, ovviamente, non c’è. Ancora per poco.

ARBITRA PIERLUIGI COLLINA - Un altro telo cade all’improvviso dalla recinzione, e rivela una piccola tribuna colma di tifosi, con sciarpe, bandiere e tamburi. Il calcetto del lunedì si è trasformato nel sogno di tutti gli appassionati. Ma una partita di calcio non è una vera partita senza un’adeguata terna arbitrale. E seppur con la presenza di due inutili – almeno nel calcetto – guardalinee, il direttore di gara è a dir poco d’eccezione: da un improvvisato tunnel degli spogliatoi fa capolino l’arbitro per eccellenza, Pierluigi Collina. Per i 12 protagonisti il sogno è definitivamente realtà: occhi sgranati, strette di mano e abbracci con l’iconica giacchetta nera, prima della foto di rito e del lancio della monetina.

video-collina-calcetto-champions-league

Pierluigi Collina saluta i 12 sbalorditi calciatori amici da calcetto del lunedì

Un professionalissimo Collina chiede l’ok ai guardalinee ed ai portieri e fischia il calcio l’inizio. Il video, pubblicato due giorni fa su YouTube, sta facendo impazzire gli appassionati di tutto il mondo. Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per la strada lì ricomincia la storia del calcio, diceva Jorge Luis Borges. Per 12 appassionati turchi, in una nazione che vive il calcio con una passione quasi feroce, quei 60 minuti sull’erba sintetica alla periferia di Istanbul varranno quanto la finale di Champions League 2015 all’Olympiastadion di Berlino.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews