VIDEO Bald Cartoons, per aiutare i bambini malati di cancro

Non sono pochi, ultimamente, gli esempi di quanti, per sostenere amici o fratelli, colpiti dal cancro si rasano i capelli per  far sentire i propri cari meno soli. Cosa c’è di più ‘vicino’ ad un bambino del suo cartone animato preferito? Nulla! Da questa risposta è partito il progetto brasiliano Bald Cartoons (Cartoni Calvi).

DA HELLO KITTY A BRACCIO DI FERRO: UNA CAMPAGNA PENSATA CON AMORE –
Ad avere l’idea è stata l’associazione brasiliana Graacc ovvero Grupo de Apoio ao Adolescente e à Criança com Câncer (gruppo di appoggio per adolescenti e bambini malati di cancro), che insieme all’agenzia di pubblicità Ogilvy è partita dall’idea di usare cartoni animati calvi, non solo per alleviare le sofferenze dei bambini e farli sentire meno soli, ma anche per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla vita che questi piccoli malati si trovano ad affrontare ogni giorno. Pur essendo bambini, come tutti gli altri, sono costretti a condizioni di vita ‘speciali’ che facilmente possono portarli a sentirsi esclusi dal mondo scolastico e sociale.

bald cartoons

IL VIDEO - Il video che potete vedere all’inizio della pagina mostra diversi cartoni ritratti, senza capelli, durante alcune scene degli episodi che li vedono protagonisti. Troviamo: Hello Kitty, Snoopy, Braccio di Ferro, The Winx, Garfield tra quelli più conosciuti, insieme a molti altri. Il video mostra anche la reazione dei bambini alla vista dei loro cartoni animati preferiti senza capelli. Una reazione veramente sorprendente: un inno al coraggio e alla dignità.

RAGAZZI PRONTI A COMBATTERE – In un’intervista, Roberto Fernandez, ideatore della campagna che in Brasile sta riscuotendo molto successo ha dichiarato: «Questi bambini devono combattere i pregiudizi dei loro amici, dei compagni di classe e di quelli che incontrano per strada. Cominciano a essere trattati come ‘qualcosa di speciale’, ma nel senso cattivo del termine. La gente li evita e a scuola i bambini si allontanano da loro perché sono senza capelli. Volevamo sensibilizzare l’opinione pubblica su questo, ci stiamo riuscendo».

Serena Prati 
@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews