[VIDEO] “Apriamo i forni” per gli immigrati. Alba dorata chock

alba dorata grecia forni video documentario channel 4

Militanti di Alba dorata in manifestazione

Grecia – «Siamo pronti ad aprire loro i forni», dice Nikolas Mikalioliakos, rappresentante di Alba dorata, il partito greco di estrema destra e di ispirazione nazista. La frase è stata riproposta in un documentario girato dal canale britannico Channel 4; quella sui forni non è la sola minaccia di questi esponenti neonazisti, la cui forza in Grecia sembra essere ben radicata.

Il filmato è frutto di un lungo lavoro, iniziato durante la campagna elettorale greca; il prodotto finale è un insieme delle dichiarazioni raccolte tra la gente e tra gli attivisti di Alba dorata in quei giorni di impegno e sforzo per l’inseguimento del consenso elettorale.
Quelle di Mikalioliakos non sono le uniche affermazioni sconcertanti: Plomaritis, uno dei candidati al Parlamento greco, si disse pronto «a fare saponette con gli extracomunitari presenti sul territorio greco», un atroce richiamo ad alcune pratiche dei campi di concentramento nazisti.

La lettura della situazione economica e della crisi in cui la Grecia è sprofondata è presto fatta: la colpa è dei quasi tre milioni di stranieri che abitano sul suolo ellenico, che vanno espulsi immediatamente in modo che i greci possano prendere il loro posto sul lavoro. Si sente definire gli stranieri come «primitivi, subumani e contaminati», spiegando che sono «buoni a nulla che bevono la nostra acqua, mangiano il nostro pane e respirano la nostra aria». L’uso dei saponi, poi, sarebbe riservato solo a oggetti, strade e animali, perché per l’uomo ci sarebbe comunque il rischio di infezioni: il dialogo prosegue anche sul tema delle lampade in pelle umana.

A settembre i militanti del partito si sono presentati con mazze da baseball a una festa religiosa di stranieri nel porto di Palliç Falliro, distruggendo i banchetti degli immigrati. I sondaggi danno Alba dorata è in ascesa rispetto alle elezioni dell’anno scorso, con punte dell’11%, terzo partito del paese. La situazione greca è estremamente fertile per svolte autoritarie e posizioni nazionaliste: la classe politica ha di fatto accolto un memorandum europeo che ha peggiorato la situazione ed esasperato molti animi.
Dopo l’uscita del video la task force greca anti-razzismo s’è attivata. Pronta la reazione di Alba dorata, che ha spiegato come le frasi fossero state pronunciate in un ambiente non ufficiale e per scherzo, riprese senza autorizzazione. Ma le ombre del passato continuano a farsi nubi minacciose sul futuro della Grecia e dell’Europa.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews