Usa. Strage a Oakland. Arrestato il presunto killer

strage-oakland

ansa.it

Washington –  Sette morti e tre feriti. E’ questo il bilancio non ancora definitivo dell’ultima strage compiuta negli Stati Uniti. Il massacro avvenuto all’interno di un’università americana è stato portato a termine da un ex studente dell’istituto, nella città di Oakland in California.

La mattanza è avvenuta in una delle aule dell’Oikos University, una piccola università indipendente d’ispirazione cristiana. Il killer, ancora presunto, sarebbe un quarantenne asiatico, forse coreano, che intorno alle 10.23 (ora locale della West Coast) sarebbe arrivato in una delle classi della scuola di infermeria del College e avrebbe aperto il fuoco.

Secondo la ricostruzione di alcuni testimoni, l’uomo di cui non si conosce ancora l’identità, avrebbe sparato all’impazzata una trentina di colpi. La polizia locale avrebbe ricevuto la prima telefonata di allerta intorno alle 10.50. Le squadre speciali e le teste di cuoio della Swat hanno circondato la scuola e fatto evacuare la zona. Poco dopo, via twitter, la polizia ha dichiarato che le vittime erano 5. Successivamente viene fatta la prima rettifica: l’uomo ha freddato 6 persone. Dopo un’altra: sette morti.

Solo più tardi, ad alcune miglia dall’istituto, appena fuori un noto supermercato in un centro commerciale, viene effettuato un arresto: un uomo asiatico, in tenuta mimetica, appunto.

Jong Kim, pastore e fondatore dell’università indipendente che sorge a pochi km dall’aeroporto di Oakland, sostiene che il quarantenne sarebbe un ex allievo: ‹‹Al momento non so dire se il killer abbia lasciato volontariamente la nostra scuola o sia stato espulso››, ha riferito il reverendo sul sito web dell’università. Inoltre, non si conoscono ancora le ragioni del gesto. Attualmente il presunto killer è sotto interrogatorio e per agevolare il confronto, gli agenti californiani hanno chiesto l’ausilio di un interprete coreano.

L’università Oikos è, per gran parte, composta da ragazzi di origine est-asiatica che desiderano diplomarsi in materie umanistiche o scientifiche: teologia, medicina, musica, materie religiose. Durante l’eccidio, l’edificio conteneva circa 1000 persone.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews