Ue, commissari europei alla prova degli eurodeputati

Iniziano a Bruxelles le audizioni che vedranno impegnati i commissari designati per l'Ue di fronte a giurie di eurodeputati che dovranno valutare la loro adeguatezza

Ue

Federica Mogherini, indicata per il ruolo di Lady Pesc

ROMA - Anche per la politica europea e per la Ue è arrivato il tempo delle valutazioni. A partire dalla giornata di oggi infatti prenderanno il via le audizioni dei vari commissari Ue designati da parte del nuovo esecutivo guidato dal popolare Jean-Claude Juncker, e proseguiranno fino al 7 ottobre. Il popolare lussemburghese Juncker è il candidato eletto dal Parlamento europeo nelle elezioni del giugno scorso, e in seguito proposto dallo stesso Consiglio europeo come presidente della Commissione europea, in vista del mandato che diventerà operativo dai primi di novembre. Tra i commissari che verranno ascoltati in aula ci sarà anche l’italiana Federica Mogherini, indicata per il ruolo di lady Pesc, ovvero Alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune (da cui l’acronimo Pesc): la sua relazione è prevista per lunedì prossimo 6 ottobre, e sarà quindi una tra le ultime ad essere esaminata.

PRIMA GIORNATA DI ESAMI PER I COMMISSARI - Nel frattempo nella giornata di oggi si comincia con i commissari deputati ai temi di Ambiente, Affari marittimi e Pesca, per i quali è stato indicato il socialista maltese Karmenu Vella, e di Commercio internazionale, che sarà presieduta dalla liberale svedese Cecilia Malmstroem, già uscente dal ruolo di responsabile del portafogli per Affari interni e immigrazione. Queste due audizioni incominceranno alle ore 13 e 30, e avranno luogo in contemporanea. A partire dalle 18 invece ne inizieranno altre due, quelle del socialista croato Neven Mimica che dovrà occuparsi degli argomenti di Cooperazione internazionale e Sviluppo, e del popolare tedesco Guenter Oettinger, già commissario uscente all’Energia, e che a questo giro si dovrà incaricare del tema Economia digitale.

Le audizioni avverranno dinnanzi a delle commissioni europarlamentari in riunioni congiunte, responsabili per le tematiche che di volta in volta si troveranno ad ascoltare. Queste al termine delle relazioni, nel caso non andassero a buon fine, potrebbero anche esprimersi negativamente sui singoli commissari, e portare al neo-presidente della Commissione europea Juncker la richiesta di modifica ai loro portafogli, o addirittura chiedere una loro sostituzione nel caso non si fossero dimostrati adeguati ai loro occhi. In passato è successo all’italiano Rocco Buttiglione, per via di una presa di posizione sui matrimoni omosessuali bollate come “inadeguate”.

I due candidati del pomeriggio infatti verranno ascoltati rispettivamente dalla commissione Sviluppo, nel caso del tedesco, e da una commissione formata dagli eurodeputati addetti alla Cultura, e da quelli di Industria, Ricerca ed Energia. I turni della mattina invece si svolgeranno dinnanzi ai responsabili per Ambiente e per la Pesca per quanto riguarda  il commissario Maltese, e alla commissione per il Commercio per la relazione della svedese.

Ue

La Commissione europea è composta da un delegato per ogni stato membro, dal quale è richiesta la massima indipendenza

DISCUSSIONI DAGLI ESITI PER NIENTE “SCONTATI” - Proprio per quanto riguarda l’audizione del maltese Karmenu Vella che si vocifera di una seduta “a rischio”, paventato principalmente per la sua scarsa esperienza nel settore delle politiche ambientali, che è quello che si troverebbe incaricato ad affrontare. Ma anche per via di altre perplessità suscitate nella stessa commissione all’Ambiente, questa volta però da parte di una scelta operata da Juncker che consiste nel privare a questo ruolo delle competenze su rifiuti alimentari e sui prodotti biocidi, per trasferirli nelle competenze della commissione Industria.

Il candidato maltese nel suo curriculum presenta delle esperienze come ministro dei Lavori pubblici prima, e poi dell’Industria e del Turismo nel suo paese, mentre i gruppi politici che presiedono la commissione che lo dovrà poi valutare  - evidentemente molto rigorosa - hanno già presentato anche un’altra lettera a Juncker, con la richiesta che uno dei nuovi vicepresidenti della Commissione si faccia carico, e annoveri tra le sue priorità, anche le politiche ambientali e  climatiche.

Non sembrano prospettarsi grandi problemi per quanto riguarda gli altri commissari: una posizione delicata sarà ricoperta dalla svedese Cecilia Malmstroem, che tra i temi di cui dovrà incaricarsi ci sarà anche quello del Ttip, l’accordo transatlantico di libero scambio da negoziare con gli Stati Uniti. Trattato di notevole importante per l’intero commercio europeo, e del quale è già da tempo che se ne è incominciato a parlare, ma che solo negli ultimi giorni ha ricevuto critiche particolarmente tenaci da parte di importanti personaggi come l’economista,  e premio Nobel condiviso per l’economia Joseph Stigliz, che lo ha etichettato come «iniquo» e come una «minaccia per ambiente, salute e sicurezza dei cittadini».

La stessa Malmstroem però sembrerebbe in seguito essersi espressa a proposito di alcuni particolari aspetti del trattato segnalati come tra i più controversi, e in particolare sull’accordo sulla protezione degli investimenti, guadagnandosi in questo modo anche i consensi dei più scettici. Ma non necessariamente anche quello delle commissioni giudicanti.

Francesco Gnagni

@FraGnagni

Foto: www.ansa.it , www.corriere.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Ue, commissari europei alla prova degli eurodeputati

  1. Pingback: Ue, commissari europei alla prova degli eurodeputati – francescognagni

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews