Ucraina: prosegue l’offensiva di Kiev nell’est del Paese

Le ultime dalla martoriata Ucraina, tra bombardamenti aerei e incontri diplomatici

ucrainaSono ripresi da alcuni giorni i bombardamenti da parte dell’aviazione ucraina sulla città di Sloviansk, una delle roccaforti dei secessionisti nella regione di Donetsk. Secondo fonti vicine ai ribelli l’attacco sarebbe una risposta all’abbattimento di un elicottero governativo, in cui sono morti quattordici soldati, e avrebbe causato diverse vittime tra i civili.

COLPITO L’OSPEDALE PEDIATRICO – Tra questi, sette bambini sono rimasti feriti nel bombardamento che ha colpito l’ospedale pediatrico della città. Le autorità secessioniste hanno deciso di evacuare i bambini dalla città in alcuni alberghi in Crimea, all’interno di un piano di sfollamento che dovrebbe portare al trasferimento nella penisola di circa 17mila tra bambini e adolescenti mentre gli elicotteri di Kiev hanno ripreso a sorvolare la zona. Secondo l’agenzia Ria-Novosti  alcuni colpi sarebbero stati sparati nella zona dell’aerodromo di Kramatorsk, colpendo fatalmente almeno due civili.

MERCENARI STRANIERI NEGLI ATTACCHI A DONETSK – Stando a quanto affermato da Alexander Borodai, primo ministro dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk, il governo di Kiev avrebbe ingaggiato mercenari stranieri per condurre le operazioni speciali nel sud-est dell’Ucraina. La notizia è stata confermata da un articolo apparso domenica sulle pagine del settimanale tedesco “Bild am Sonntag”, secondo cui circa quattrocento agenti della compagnia privata statunitense Greystone Limited sarebbero coinvolti nelle operazioni condotte dal governo di Kiev contro la regione secessionista. L’utilizzo di contractors andrebbe considerato come la conseguenza delle numerose defezioni subite dall’esercito ucraino sin dallo scorso aprile, quando una parte delle forze dispiegate da Kiev nell’est del Paese si è unita ai secessionisti.

PROSEGUONO I CONTATTI TRA LE DIPLOMAZIE – Continuano nel frattempo i contatti tra i Paesi a diverso titolo coinvolti nella crisi ucraina. Venerdì  scorso il Ministro degli Esteri russo Lavrov ha chiesto al suo omologo statunitense Kerry di esercitare pressioni sul governo ucraino affinché l’operazione militare nell’Est del Paese venga fermata. Tuttavia, il colloquio non sembra aver dato i frutti sperati: ieri pomeriggio Geoffrey Patt, l’ambasciatore americano a Kiev, ha annunciato un ulteriore aumento degli aiuti volti a migliorare la capacità di combattimento delle truppe di frontiera ucraine, chiedendo inoltre «azioni decisive» al governo di Kiev.

ucrainaGLI INCONTRI DI OBAMA E PUTIN – In questa settimana sono previsti diversi incontri aventi come protagonisti, anche se mai direttamente, Obama e Putin, che potrebbero modificare il quadro diplomatico intorno alla crisi ucraina. Il presidente americano incontrerà il neo-presidente ucraino Porochenko mercoledì a Varsavia, dove avrà modo di discutere della questione anche con il suo omologo polacco Komorowski, anch’egli eletto di recente. In Polonia, Barack Obama presiederà inoltre una riunione a cui parteciperanno i leader di Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Lituania, Estonia, Lettonia, Romania e Slovacchia. Il 6 Giugno sarà poi a Parigi per il settantesimo anniversario dallo sbarco in Normandia, e incontrerà ufficialmente il presidente Hollande. Alla giornata commemorativa sarà presente anche Vladimir Putin, con cui il presidente francese ha già fissato un incontro. Nonostante saranno nello stesso luogo contemporaneamente, non sono previsti incontri tra il presidente russo e il suo omologo americano, segno che la crisi ucraina è ancora lontana da una soluzione pacifica.

Carlo Perigli

@c_perigli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews