Twitter si piega alla censura

Roma – Twitter, il famoso sito di microblogging che porta in tutto il mondo proteste, idee e cultura, ha deciso di cedere alla censura e di monitorare con più rigore ogni tweet – cioè ogni messaggio ospitato dalla piattaforma – per cercare di tenere sotto controllo i post potenzialmente scomodi.

Questo provvedimento, che ha già causato numerose e indignate reazioni in tutto il mondo, sembra sia divenuto necessario a causa della diffusione capillare del social network in tutto il mondo.

Qualora le autorità di un Paese lo richiedono, Twitter eliminerà i post incriminati che diverranno invisibili nel Paese in questione, ma che resteranno ben fruibili dagli utenti che accederanno al social network in tutti gli altri Paesi.

«Man mano che ci sviluppiamo a livello internazionale, andremo in Stati che hanno posizioni diverse sulla libertà di espressione. Alcuni hanno idee così diverse dalle nostre che non potremo lavorare se non apportando alcune modifiche» si legge sul blog ufficiale di Twitter nel post Tweets still must flow.

In effetti bisogna considerare le norme che ciascun Paese applica circa la libertà d’espressione, certo il provvedimento potrebbe avere un senso per esempio in Germania, dove qualsiasi forma di apologia del nazismo o dell’antisemitismo è perseguibile a norma di legge, mentre negli Stati Uniti la situazione è ben diversa visto che i cittadini godono – almeno in teoria – della più totale libertà di espressione.

In Cina poi, la faccenda sembra essere ancora più complicata ed è proprio dalla Cina che arriva la risposta del famoso blogger Ai Weiwei – già arrestato con la scusa dell’evasione fiscale – il quale ha dichiarato che nel caso in cui il provvedimento dovesse divenire eccessivo non scriverà mai più sul popolare social network.

Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews