Tweet di Repubblica sulla Norman Atlantic: dovere di cronaca?

Ha fatto scalpore il tweet con il quale Repubblica chiedeva informazioni ai naufraghi della Norman Atlantic. Ma c'è anche chi difende il dovere di cronaca

repubblicaA furia di voler essere dentro la notizia, di arrivare dove gli altri non riescono, spesso si esagera e a volte si rischia veramente di scivolare nel cattivo gusto, attirando su di sé l’ira dei lettori. Ne sa qualcosa il quotidiano ‘La Repubblica’, che nel tentativo di reperire e divulgare informazioni sulla vicenda della Norman Atlantic, il traghetto vittima di un incendio verificatosi domenica scorsa, e sul quale ancora non è definitivo il numero delle vittime, su Twitter ha pubblicato un messaggio chiedendo alle persone coinvolte di inviare informazioni al giornale tramite email.

UN TWEET INSPIEGABILE – Il fatto è avvenuto il 28 dicembre, il giorno in cui si è verificato l’incidente al traghetto. Così, mentre tutti i giornali cercavano di dare un’informazione più dettagliata possibile in merito alle condizioni dei circa quattrocento passeggeri, dal profilo Twitter di Repubblica parte un tweet a tratti inspiegabile. «Siete a bordo della #NormanAtlantic? Avete informazioni? Scrivete a deskrepubblica.it@repubblica.it». Un messaggio che lascia perplessi, che quasi obbliga a pensare ad uno scherzo, piuttosto che ad un messaggio che seriamente prevede una risposta.

LA REAZIONE DEL WEB – Il tweet però rimane sul profilo del giornale, sommerso da un numero straripante di risposte da parte degli utenti del social network. Tra gli insulti, più o meno velati, dei lettori indignati, è diventato virale il messaggio di risposta inviato di Pinuccio, blogger diventato noto per i suoi video ‘telefonici’ su Youtube. «@repubblica.it siete a bordo di Repubblica? – domanda ironicamente il blogger rispondendo al tweet del giornale. Avete informazioni di giornalisti? Scrivi a sciacalli.repubblica.it».
repubblica

DOVERE DI CRONACA? – C’è tuttavia chi ha difeso il tweet di Repubblica, come ad esempio Francesco Piccinelli, che sul suo blog ha invocato il dovere del giornalista di usare i mezzi a disposizione per fare il proprio mestiere. Di per sé un punto di vista condivisibile, in linea con il mestiere del cronista, che tuttavia, come ammette lo stesso Piccinelli, non spiega lo ‘stile’ quantomeno goffo usato dal messaggio. Anche la Bbc, in merito alla tragedia occorsa all’aereo dell’Airasia, ha utilizzato Twitter per raccogliere ulteriori informazioni dalle persone a vario titolo coinvolte, ma non si è spinta fino a formulare la richiesta direttamente alle persone scomparse, per intenderci.

repubblica

Il testo del messaggio pubblicato dalla Bbc

Carlo Perigli
@c_perigli

foto: twitter.com @pinucciotwit

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews