Turchia. Ripreso il dialogo con la Ue per l’ingresso di Ankara

turchia

Ansa.it

Roma – L’Ue dà nuovamente il via alla ripresa dei negoziati per l’adesione della Turchia, bloccati da tre anni. Una notizia attesa, soprattutto dopo le contestazioni di Piazza Taksim, sedate dal premier Recep Tayyp Erdogan a forza di repressioni militari. Azioni contro la parte di popolazione in aperto disaccordo con la politica della regressione islamica di Erdogan, a cui l’Unione dopo la condanna al premier, ha voluto dare un segnale di distensione.

Così, via con la Turchia parte del’Europa. I ministri degli Affari europei dei Ventisette, riuniti a Lussemburgo, hanno di nuovo aperto il capitolo 22, uno dei fondamentali dei 35 in cui si articola la trattativa sull’ingresso di Ankara nell’Unione.

La notizia del rinverdito rapporto tra Ue e Turchia è stata resa nota dalla portavoce irlandese di turno alla presidenza e, a sua volta, il ministro degli Esteri turco, Ahmet Davutoglu, da Ankara, ha commentato il via libera con il compiacimento nazionale, affermando che ora ‹‹la questione è chiusa››.

Dopo l’ufficialità, tuttavia, rimane in sospeso la reale ripresa del dibattimento nei fatti. Voci pensano che il nuovo dialogo tra Ue ed Ankara si riprenderà in ottobre, dopo le elezioni in Germania. Ma soprattutto dopo che le proteste antigovernative saranno state archiviate e dimenticate.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews