Troppo cotto? Attenzione all’intestino

Carne molto cotta

OSLO – notizia negativa per chi ama la frittura molto dorata o le crosticine scure delle grigliate: studi condotti dai ricercatori del Norwegian Institute of Public Health di Oslo (Norvegia) testimoniano che la saporita crosticina contiene sostanze cancerogene che aumentano il rischio di cancro all’intestino. I risultati dello studio, pubblicati sulla rivista scientifica Molecular Carcinogenesis, sostengono come sia non tanto il tipo di cottura, quanto il tempo di cottura ad essere dannoso per la nostra salute.

Gli studiosi nordici hanno condotto esperimenti su topi geneticamente modificati per produrre, a livello intestinale, due enzimi umani, SULT1A1 e SULT1A2. Queste molecole presenti nell’intestino umano, spiegano i ricercatori, sono le responsabili della trasformazione di alcune sostanze presenti sulla crosta di carne e pesce grigliati o fritti, alimentando la possibilità di sviluppare tumori.
Per dimostrare ciò, i ricercatori hanno nutrito topi modificati e topi normali con sostanze simili a quelle provocate da cotture troppo intense: il primo gruppo di cavie ha mostrato casi di tumore nell’80% dei soggetti; per il secondo gruppo, invece, il rischio di sviluppare il tumore all’intestino non ha superato il 31%.

A conclusione della ricerca, gli studiosi hanno rilevato quindi che l’espressione a livello intestinale degli enzimi SULT1A1 e SULT1A2, tipica degli esseri umani, “può aumentare la sensibilità ai composti da essi stessi attivati”.

Non è necessario quindi evitare il fritto o il grigliato; basta rinunciare alla soddisfazione del croccante e bruciacchiato.

di Benedetta Rutigliano

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews