Tour de France: Nibali che non ti aspetti, vola sul pavè e stacca tutti

Vincenzo Nibali guadagna oltre due minuti su Contador, nel giorno del pavè e del ritiro di Froome. Tour ancora lungo ma il siciliano è ora in vantaggio

tour de france

Vincenzo Nibali, terza maglia gialla (letour.fr)

Arenberg – É il primo giorno della verità per il Tour de France 2014: almeno così lo descrivono tutti gli addetti ai lavori, compresi i direttori sportivi dei team impegnati nella corsa francese. Sui nove tratti in pavé che precederanno l’arrivo, infatti, si sfideranno non solo gli specialisti del porfido, ma anche i capitani, abituati alle salite ma non a questo fondo irregolare. E se è presto per vincere il Tour, oggi lo si può di certo perdere.

ARENBERG – La foresta di Arenberg è uno dei tratti in pavé che ha fatto la storia della Parigi – Roubaix: la corsa francese, che sembra emersa direttamente da un vecchio film in bianco e nero, porta ogni anno i professionisti a spasso sul pavé, per strade che sono soprattutto piste battute da trattori e contadini ma che, un giorno all’anno, si trasformano in mito del ciclismo. Arenberg è il centro di questo mito e anche il Tour de France oggi riverirà la leggenda del pavé.

NOVE TRATTI – Da Ypres ad Arenberg saranno 155 chilometri, lungo i quali i corridori dovranno affrontare nove tratti sul pavé, un totale di 15,4 chilometri che potrebbero cambiare per sempre questo Tour de France.
km 87,0 – 68,5 | Pavé 9: Gruson au Carrefour de l’Arbre (1100 m)
km 103,5 – 52,0 | Pavé 8: Ennevelin à Pont-Thibault (1400 m)
km 110,0 – 45,5 | Pavé 7: Mons-en-Pévèle (1000 m)
km 114,5 – 41,0 | Pavé 6: Bersée (1400 m)
km 125,5 – 30,0 | Pavé 5: Orchies à Beuvry-la-Forêt (1400 m)
km 131,0 – 24,5 | Pavé 4: Sars-et-Rosières à Tilloy-les-Marchien (2400 m)
km 135,0 – 20,5 | Pavé 3: Brillon à Warlaing (1400 m)
km 140,0 – 15,5 | Pavé 2: Wandignies-Hamage à Hornaing (3700 m)
km 149,0 – 6,5 | Pavé 1: Hélesmes à Wallers (1600 m)

tour de france

La corsa sul pavé, leggenda e mito del ciclismo (letour.fr)

PAVÉ – Il pavé è un terreno da ciclismo epico: un po’ come lo Stelvio, un po’ come il Tourmalet, le strade di porfido sono nella leggenda del ciclismo, ne hanno scritto pagine indimenticabili. A differenza delle grandi salite, però, sono un territorio ostico per chi si sfida per una classifica di un grande giro, un terreno che non percorrono mai e che è inadatto a ciclisti leggeri, preparati (progettati) per andare forte quando la strada si inerpica.

DOPPIA CORSA – Sarà così una quinta tappa con doppia corsa: da una parte si sfideranno i big della classifica, impegnati a non perdere troppo terreno dai diretti rivali, dall’altra ci saranno gli specialisti – Cancellara, Tepstra, Sagan – che lotteranno per conquistare una tappa sulla quale hanno posato gli occhi mesi addietro.

NIBALI – Vincenzo Nibali esperienza sul pavé ne ha pochissima, per sua stessa ammissione: difendere la maglia gialla oggi non è certo una priorità, quindi è probabile che la Astana terrà soprattutto alta l’attenzione nella marcatura dei diretti rivali – Froome, Contador, Valverde – anziché sulle fughe e sugli attacchi di Cancellara.

CONTADOR E FROOME – Se l’inglese è in condizioni simili a quelle di Nibali, Contador ha già attraversato del pavé al Tour de France e si è difeso bene: nessuno dei tre ha il fisico possente e potente necessario per primeggiare su questi territorio – più abile è invece Wiggins, ma la Sky ha deciso di lasciarlo a casa – ma lo spagnolo sembra poter essere, per esperienza e pregressi, quello da seguire con più attenzione.

tour de france

Il percorso dell quinta tappa al Tour de France (letour.fr)

SQUADRE – A decidere la corsa saranno le squadre: importantissime per proteggere i capitani, utilissime per ricucire i buchi, fondamentali per rimontare dopo le forature. I capitani faranno massimo affidamento sui loro esperti compagni, come Thomas ed Eisel per Froome, Westra e Fuglsang per Nibali, Bennati e Tosatto per Contador. Il Tour de France è nelle loro mani.

CORSA PER LA VITTORIA – C’è un nome su tutti per la vittoria di tappa ed è quello di Fabian Cancellara: lo svizzero ha dimostrato in più di un’occasione di essere un vero fuoriclasse sul pavé e vorrebbe apporre l’ennesimo sigillo con una tappa del Tour de France. A marcarlo stretto saranno soprattutto Terpstra, Vanmarcke, Degenkolb e Sagan, ma anche Vansummeren e Sylvain Chavanel. I principali faboriti sono loro, tutti uomini che hanno giocato un ruolo determinante – o hanno vinto – nelle recenti Parigi – Roubaix. Ma il Tour è il Tour e le seconde schiere non staranno a guardare: Paolini, Oss, Van Avermaet e Roelandts sono tutti nomi di possibili protagonisti sull’arrivo di Arenberg.

MAGLIA GIALLA – Nibali non correrà in strenua difesa della maglia gialla: il Tour de France è appena cominciato, proteggere la trentina di secondi di vantaggio su Cancellara, che in salita conta il distacco in minuti, non avrebbe alcun senso. Il favorito per vestire il simbolo del primato questa sera è allora Peter Sagan che, secondo a 2’’ dal siciliano, potrebbe approfittare delle sue migliori capacità di corsa su questo fondo per ottenere almeno la maglia, se non la tappa.

METEO – Determinanti come non mai le condizioni meteo, quest’oggi: tutti i meteorologi considerano altissime le probabilità di pioggia, e il pavé bagnato è un pericolo aggiuntivo. Un ostacolo in più per i campioni in cerca della maglia gialla, un elemento di spettacolo in più per chi seguirà la corsa da casa.

DIRETTA – Potrete seguire la quinta tappa del Tour de France con noi, che vi aggiorneremo fin dalle 14.00 sulla corsa. La diretta streaming della Rai, invece, è disponibile sul sito della televisione pubblica, con commento di Francesco Pancani e Silvio Martinello.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews