Tour de France, 1a tappa: Gilbert pigliatutto, Contador in ritardo

Prima tappa e primo scossone al Tour de France 2011: se la vittoria da assoluto dominatore di Philippe Gilbert era da mettere in preventivo, sicuramente sorprendenti sono i verdetti per la classifica generale, con Contador già costretto a pagare dazio in virtù di una caduta che ha spezzato il plotone in due tronconi a una manciata di km dall’arrivo.

Gilbert, prima maglia gialla del Tour 2011

L’AVVIO - Al pronti-via vanno subito in fuga tre corridori, con l’olandese Westra (Vacansoleil) che si aggiunge ai due francesi Roy (FDJ) e Quemener (Europcar): il gruppo mantiene il controllo delle operazioni, con le squadre dei velocisti a collaborare con la Omega Pharma Lotto a tirare per Gilbert, grande favorito di giornata. Il percorso infatti è pianeggiante sino a 3 km dal traguardo, dove uno strappetto al 5% si prepara a fare una moderata selezione: il gruppo torna sui fuggitivi sotto lo striscione dei 20 km e inizia la lotta per assicurarsi le prime posizioni del plotone.

Terminato il tentativo, Quemener collabora con i compagni per tenere avanti il capitano Thomas Voeckler, mentre risale anche Damiano Cunego a contendere la ruota di Gilbert al norvegese Thor Hushovd, seguito a poca distanza dal connazionale Boasson Hagen: a 10 km dall’arrivo un corridore dell’Astana scarta lateralmente e urta uno spettatore a bordo strada, innescando un parapiglia che divide il gruppo creando un margine importante tra gli uomini di classifica.

CONTADOR IN RITARDO - Davanti infatti rimangono, tra gli altri, i fratelli Schleck, Evans, Basso e Kloden, mentre tra gli attardati, oltre a Sanchez c’è anche Alberto Contador: Saxo Bank ed EuskalTel accelerano il ritmo per ricucire il gap, ma presa coscienza della situazione si scatenano le forze anche nel primo gruppo e così il distacco supera il minuto. Vinokourov tenta l’attacco all’imbocco della salita, ma la selezione viene portata ancora una volta da una caduta. Oss finisce in terra e con lui perdono contatto anche Basso e Andy Schleck, che vengono successivamente riassorbiti nel gruppo Contador: là davanti scatta Cancellara e sembra un attacco deciso.

Lo svizzero però si pianta quasi subito, mentre parte a mulinare i pedali Philippe Gilbert: ripreso e superato il cronoman del Team Leopard Trek, il belga si invola solitario verso il successo di tappa e la prima maglia gialla di questo Tour, lasciando a Cadel Evans il secondo posto. Pesante il ritardo per Contador: 1’20 sul traguardo, mentre per Basso e Schleck dovrebbe arrivare la neutralizzazione, dal momento che la seconda caduta è avvenuta a 2 km dall’arrivo.

Domani cronometro a squadre con la Saxo Bank chiamata a riscattare la brutta prestazione strategica odierna.

Andrea Samele

ORDINE D’ARRIVO E CLASSIFICA GENERALE:
1. Philippe Gilbert – LOT
2. Cadel Evans – BMC – +3”
3. Thor Hushovd – CER – +6”

4. Jose Joaquin Rojas – MOV – s.t.
5. Jurgen Van den Broeck – LOT – s.t.
6. Geraint Thomas – SKY – s.t.
7. Andreas Kloden – RAD – s.t.
8. Rein Taaramae – COF – s.t.
9. Christopher Horner – RAD – s.t.
10. Tony Martin – HTC – s.t.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews