A Torino la Fashion Marathon contro il femminicidio

locandina fashion marathon - facebook.com

La partenza della Fashion Marathon è fissata per le 15 (facebook.com)

Torino – Si terrà oggi domenica 28 settembre la Fashion Marathon, la prima corsa sui tacchi organizzata nel capoluogo piemontese. Dopo le varie maratone di questo genere organizzate in tutto il mondo, dall’Ucraina al Perù, da Bucarest a Milano, in chiaro segno di protesta contro la violenza sulle donne, questa atipica gara sportiva approda così in una nuova città. È possibile iscriversi alla competizione dalle ore 14 presso uno dei luoghi simbolo di Torino, ossia piazza Vittorio Veneto, mentre il via sarà dato alle ore 15. L’iniziativa è promossa dall’associazione culturale Libra 2.0.

Questa prima corsa torinese riservata a chi indossa i tacchi a spillo è organizzata per sensibilizzare la cittadinanza su un tema in questo periodo molto attuale. Sempre più spesso infatti i notiziari danno notizia di donne rimaste vittime di femminicidi e violenze non solo psicologiche, magari perpetrate da anni. I colpevoli sono le persone a loro più vicine, molto spesso mariti, compagni o fidanzati. La maggior parte della violenze infatti avviene tra le mura domestiche. Alla luce di questi episodi, il ricavato della giornata andrà a diverse associazioni che da tempo offrono sostegno a coloro calle donne in difficoltà, così come i fondi resi disponibili dai diversi sponsor che hanno deciso di patrocinare l’evento.

Una delle organizzatrici, Claudia Ottone, ha affermato in un’intervista come l’idea sia nata con semplicità, durante una cena tra amiche. Una persona loro vicina è stata direttamente vittima di violenze e dopo aver subito in silenzio, finalmente ha poi avuto il coraggio di reagire. Proprio per simboleggiare questa reazione che tutte le vittime devono cercare di avere, il percorso sarà di soli 80 metri. La gara simboleggia uno scatto, indicato come la voglia di tornare alla normalità e senza abusi fisici o psichici. Come ha avuto occasione di sottolineare la stessa Ottone, l’iniziativa era stata pensata come un evento di piccole dimensioni, ma che grazie al web vanta molto iscrizioni, che hanno sfiorato già le 200 unità .

L’invito a presentarsi alla linea di partenza è gratuito e aperto a tutti, anche agli uomini, creando un’occasione particolare per far provare letteralmente cosa voglia dire “indossare i panni di una donna”. L’altezza dei tacchi, che siano sandali, décolleté o zeppe deve essere di almeno sette centimetri. Una sfida su una distanza fisicamente breve, quale tentativo per fare un passo concreto verso la parità dei sessi e il rispetto reciproco.

La gara è invece a eliminazione e verranno premiate le prime tre classificate, numerosi però anche i premi di consolazione, offerti dai commercianti della città. Il significato della manifestazione va oltre i premi. Il pomeriggio di Torino vedrà oltre alla Fashion Marathon, anche una serie di eventi, dalla lettura di poesia alle dimostrazioni di difesa personale, utili per scongiurare e difendersi dalle aggressioni sempre più attuali.

Chiara Zanchetta

@ZanchettaC

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews