Top ten delle chiese più belle del mondo

Veramente pochissimi, oramai, i turisti conoscitori del web che non consultano, per organizzare i loro viaggi, uno dei siti di turismo più clickkati in assoluto: parliamo di tripadvisor, su cui è possibile trovare itinerari consigliati, recensioni delle strutture ricettive, e su cui ognuno può lasciare un proprio commento. È così che, dopo le 10 spiagge più belle del mondo, il noto sito, in base alle preferenze dei suoi seguaci, ha stilato la classifica delle dieci chiese più belle. E non si tratta di un tema che appassiona solo i fedeli: la chiesa è stata un’invenzione dell’uomo per sentirsi più vicino all’assoluto, per questo gli edifici religiosi rimangono comunque degli esempi di magnificenza notevoli, al di là della fede di ciascuno di noi. Non ci stupisce affatto che, tra le dieci chiese più belle, due siano italianissime: in quanto ad arte e cultura infatti, il nostro Paese può vantare di possedere un patrimonio unico e assolutamente invidiabile.

Santuario de Las Lajas, Colombia, al primo posto della classifica

Al primo posto, forse anche per l’originale collocazione, sorge il Santuario di Las Lajas a Pasto, in Colombia: in stile neogotico, si erge nel canyon del fiume Guáitara. Una leggenda vuole che proprio qui, su una pietra (in spagnolo laja), sia apparsa la Vergine del Rosario. Altre fonti, invece, raccontano del miracolo di una bambina sordomuta, che ritrovò la parola dopo aver visto l’immagine della vergine dipinta da un artista sconosciuto su una lastra di pietra. Per il secondo posto ci si sposta in Europa, per ammirare la sempre incompleta, ma senz’altro affascinante per la sua architettura fantasiosa, Sagrada Famiglia, a Barcellona, in Spagna. Celebre opera incompiuta di Antonio Gaudì, soprannominato l’architetto di Dio, rimane un unicum per le sue guglie dalle forme fiabesche formate da ventidue tipi di pietre differenti.

Terzo posto per la variopinta Cattedrale di San Basilio a Mosca, in Russia: voluta dallo zar Ivan il Terribile per commemorare la presa di Kazan nel 1552, è una complessa opera architettonica formata da nove chiese erette su un basamento comune.

San Basilio, Mosca, è al terzo posto

Solamente quarta la Basilica di San Pietro a Roma, simbolo del cattolicesimo e del potere papale, tomba delle spoglie dell’apostolo Pietro: alla sua progettazione concorse Bramante, e per la sua realizzazione si cimentarono Michelangelo, Raffaello, Gian Lorenzo Bernini. Non tutti conoscono però il suo nome per esteso: Papale Arcibasilica Patriarcale Maggiore Arcipretale di S. Pietro in Vaticano. Voliamo a Reykjavik, in Islanda, per il quinto posto: la Chiesa di Hallgrimur, un luogo di culto luterano dedicato al poeta e pastore Hallgrímur Pétursson, morto nel 1674. La modernissima architettura, cominciata nel 1945 e terminata 38 anni più tardi, è ispirata dai flussi di lava basaltica. Al sesto posto la seconda chiesa più grande del modo dopo S. Pietro, la Cattedrale di St. Paul a Londra. Celebre perchè location del più celebre matrimonio della storia, quello tra Carlo e Diana nel 1981, venne costruita dopo il grande incendio del 1666 che rase al suolo la città. Le meravigliose vetrate de La Sainte Chapelle, a Parigi, sono il motivo dell’appartenenza di questo piccolo gioiello gotico alla top ten religiosa, dove conquista il settimo posto. Reliquiario di Luigi IX, fu costruita tra 1242 e il 1248 per volontà di Sua Maestà. Altra chiesa italiana all’ottavo posto: a renderci onore è Santa Maria del Fiore, a Firenze, parte dei patrimoni dell’umanità dell’Unesco. La fantastica cupola del Brunelleschi si staglia sullo skyline fiorentino, mentre le antiche fondamenta sono opera di Arnolfo di Cambio e poi ampliate da Giotto, che ne seguì i lavori fino alla sua morte, nel 1337.

Chiesa di Hallgrimur, Reykjavik, quinto posto

Raggiungiamo la Spagna per il nono posto, aggiudicato dalla Basilica de Nuestra Senora del Pilar a Zaragoza, costruita da San Giacomo per volontà della Madonna: si dice che la Vergine apparve al santo donandogli una statuetta di legno e chiedendogli di costruire una chiesa per conservarla. Ultimo posto, ma non per questo meno onorevole, per la Cathedrale Notre Dame de Strasbourg a Strasburgo (Francia). Meno nota rispetto alla Notre Dame della Capitale, rimane un delicatissimo e antico esemplare di gotico: le prime pietre furono posate addirittura nel 1015.

Benedetta Rutigliano

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews