Video – The Walking Dead, quando gli zombie creano dipendenza

the walking deadRiprenderà stasera in America, dopo ben due mesi di attesa, la terza stagione della serie televisiva record d’ascolti The Walking Dead, fermatasi all’ottavo episodio lo scorso dicembre. Ispirata alla graphic novel scritta da Robert Kirkman e illustrata da Charlie Adlard e Tony Moore, la serie è stata messa in onda per la prima volta negli USA il 31 ottobre 2010 dal canale AMC, in Italia da Fox Italia, dove le puntate vengono trasmesse il giorno successivo all’uscita americana.

L’adattamento televisivo del fumetto è stato ideato e prodotto da Frank Darabont, regista di alcuni grandi successi cinematografici come Le ali della libertà e Il miglio verde, ed è attualmente strutturato in tre stagioni: la prima di 6 episodi, la seconda di 13 e la terza di 16. La serie narra le vicende di un gruppo di sopravvissuti all’epidemia di un virus che ha contagiato gli esseri umani trasformandoli in morti viventi affamati di carne e sangue. Il gruppo è capeggiato da Rick Grimes (Andrew Lincoln), sceriffo della città di Atlanta, salvatosi perché rinchiuso in un ospedale a causa di un coma a seguito di una sparatoria.

Dopo il grandissimo successo della prima stagione, sancito già dall’episodio pilota visto da più di 5 milioni di persone, nel 2011 è andata in onda sul web anche una miniserie divisa in sei puntate da tre minuti ciascuna chiamata The Walking Dead: Torn Apart, che narra le vicende avvenute durante lo scoppio dell’epidemia incentrate sul personaggio di Hannah, il primo zombie che Rick uccide nella serie originale.

Il merito dello strepitoso successo della serie è da ricercarsi nella sceneggiatura, avvincente e sorprendentemente coinvolgente, capace di intrecciare trame ricche di tensione e mistero con accurate descrizioni psicologiche dei personaggi senza però dimenticare la suspense e lo splatter. Il tutto unito a una costante attenzione all’etica, le cui regole vengono completamente riformulate in un mondo in cui i morti hanno preso il controllo sostituendosi ai vivi. Ai più coraggiosi spetta il compito di riconquistare un posto sicuro in una nuova realtà più vicina alla preistoria che alla modernità, dove l’unica legge rimasta è quella del più forte, in cui vere e proprie tribù si fanno guerra le une contro le altre per difendere i propri membri e i propri territori. Un mondo in cui il nemico non è solo il morto ma anche il vivo, con la differenza che il vivo sa essere subdolo e astuto.

[Spoiler] In una continua escalation di suspense e morte, la terza stagione ha già stupito i fan con i primi otto episodi, ma ha anche lasciato in sospeso numerose domande: Rick impazzirà? I fratelli Dixon sopravviveranno? Andrea deciderà di schierarsi con il gruppo che l’ha abbandonata contro l’ambiguo Governatore di cui è ora innamorata? La sfuggente Michonne si unirà al gruppo? Carl e la piccola Judith sopravvivranno? Tutte le risposte saranno fornite in questa seconda parte, che promette grandi colpi di scena e sconvolgenti rivelazioni. I più impazienti si daranno allo streaming in lingua originale, i più comodi aspetteranno domani la messa in onda su Sky. Per ora, una cosa è certa: questa serie TV genera dipendenza. Garantito.

David Di Benedetti

@davidibenedetti

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews