The Voice of Italy, colpi di scena e sorprese alla penultima puntata: svelati i finalisti

the voice of italy

I quattro coach di The Voice of Italy

Roma – La semifinale di The Voice of Italy andata in scena la scorsa sera ha riservato al pubblico qualche sorpresa e colpo di scena. I giochi ormai sono fatti: ogni coach ha soltanto un cantante che sfiderà, anche con il proprio inedito, i concorrenti rimasti in gara.

Il talent canoro di RaiDue si avvia quindi alla chiusura, ma con qualche piccolo incidente di percorso, tra conduzione e problemi audio, è comunque riuscito a portare a casa un discreto risultato. Dopo il passaggio di X Factor sulla tv di Murodoch, la Rai era rimasta orfana di un programma musicale che riuscisse a conquistare pubblico e social network. E dopo qualche progetto stroncato sul nascere, il nuovo format musicale che ha tanto successo all’estero, può dirsi promosso, anche se sarà d’obbligo apportare qualche modifica in vista di una seconda edizione.

Ieri sera sul palco di The Voice of Italy si sono esibiti otto concorrenti, tutti con una particolarità che è riuscita a conquistare i giudici e il pubblico da casa. Rispetto agli appuntamenti precedenti, in semifinale è stato adottato un nuovo meccanismo di voto. Dopo l’esibizione dei propri concorrenti, ciascun coach ha avuto a disposizione un massimo di cento punti da assegnare ai propri pupilli, potendo attribuire un piccolo vantaggio a chi ritenuto più preparato e meritevole. Il punteggio di cento infatti, non è stato regalato in parti uguali, ma con una ripartizione fissata d’ufficio: una percentuale di sessanta da un lato, e quaranta dall’altro. A questo punto l’ultima parola è stata sancita dal televoto: il pubblico ha potuto esprimere la propria preferenza e la percentuale dei voti espressi si è poi sommata al punteggio attribuito dal singolo coach.

Oltre alla gara, si è avuto il tempo anche di accogliere sul palco diversi ospiti: da Zucchero a Bob Sinclair, senza scordare WILL.I.AM e Robin Thicke. Alcuni artisti si sono anche esibiti assieme ai ragazzi, dando vita a piccoli momenti di spettacolo conditi anche da qualche passo di danza, soprattutto con Bob Sinclair che ha trasformato lo studio in una grande discoteca. Le decisioni importanti che hanno visto protagonisti i quattro giudici, hanno poi evidenziato anche qualche vena polemica e battute al vetriolo con produzione e conduttore.

Il primo team a scendere a mettersi in gioco è stato quello capitanato da Piero Pelù. Il frontman dei Litfiba si è esibito subito con i propri cantanti Timothy Cavicchini e Francesco Guasti con il brano Il mio nome è mai più. Al termine il coach dal forte accento toscano ha voluto dedicare la canzone a Giovanni Falcone, in occasione del ventunesimo anniversario della strage di Capaci e l’improvvisa scomparsa di Don Andrea Gallo, definito dal cantante «un angelo senza ali per tutte le persone dimenticate». Come già capitato in precedenza, Pelù si è mostrato molto attento alle tematiche sociali. In seguito si è lasciato spazio alla gara vera  e propria con l’esibizione di Timothy Cavicchini  con How you remind me dei Nickelback e di Francesco Guasti con Drops of Jupiter dei Train. Al termine Pelù ha premiato Timothy Cavicchini con i sessanta voti, e il pubblico con il televoto ha supportato la sua scelta. A lasciare il programma è stato quindi Francesco Guasti.

zucchero the voice of Italy

Zucchero

Il Team Carrà si è presentato invece con Bob Sinclar per cantare A far l’amore comincia tu. Subito dopo Veronica De Simone ha cantato Chiamami ancora amore di Roberto Vecchioni, mentre  Manuel Foresta ha intonato Forget you di Cee-Lo Green, dimostrando una grande padronanza del palco, tanto che sul finire del pezzo ha improvvisato persino una scivolata. Raffaella Carrà ha assegnato sessanta punti a Veronica De Simone, mentre il pubblico con i propri voti ha quasi ribaltato il verdetto: Veronica De Simone è andata in finale per un solo punto. Manuel Foresta è stato costretto ad abbandonare The Voice of Italy, anche se con il parere contrario dei telespettatori.

Riccardo Cocciante ha presentato la propria squadra con i brani Se stiamo insieme e Questione di feeling. È poi stato il turno di Mattia Lever con Le tasche piene di sassi di Jovanotti: la performance del sedicenne ha fatto emozionare Cocciante fin dalle prime note. Il secondo turno ha visto invece protagonista Elhaida Dani che ha cantato I believe i can fly di R. Kelly: per lei ancora una volta standing ovation del pubblico in studio. Cocciante e telespettatori scelgono proprio Elhaida. Ultimo a mettersi in gioco il  team Noemi. Silvia Capasso ha cantato per prima Hurt di Christina Aguilera, mentre Giuseppe Scianna Per me è importante dei Tiromancino. Noemi e televoto hanno poi premiato la voce di Silvia, decretando così l’uscita di scena di Giuseppe.

La finale sarà quindi una sfida a quattro e l’attribuzione del premio finale non sarà un’impresa semplice, neanche per il pubblico da casa. Sono rimasti in gara delle voci molto diverse tra loro, ciascuna delle quali presenta delle sfumature che la rende diversa dalla altre. La giovane albanese Elhaida Dani, vincitrice in patria di The Voice, è riuscita puntata dopo puntata a sconfiggere la concorrenza, misurandosi a un passo dal sogno anche con il giovane Mattia Lever, già noto al pubblico televisivo per aver preso parte tempo fa alla trasmissione per ragazzi condotta da Antonella Clerici. Anche il voto delle giovanissime per il loro beniamino, non è riuscito a superare la bravura e l’affetto che il pubblico da casa ha mostrato per la giovane fin dall’esordio su RaiDue. Di altrettanta bravura pure Silvia Capasso la cui voce si presta all’interpretazione di brani di vario genere, e Veronica De Simone, dotata di una grande capacità interpretativa, in grado di stregare persino l’esigente Raffaella Carrà. Oltre alle tre ragazze, ad aggiudicarsi la finale anche la voce rock di Timothy Cavicchini, concorrente del  Team Pelù. In finale sarà dato ampio spazio anche ai brani inediti dei concorrenti, mostrati solo per pochi istanti nel corso della penultima puntata.

Per scoprire il nome del vincitore della prima edizione di The Voice of Italy non resta che sintonizzarsi anche giovedì prossimo su Raidue, a partire dalle 21.10. La sfida si fa sempre più appassionante: chi si porterà a casa la vittoria e il contratto discografico?

Angela Piras

@AngePiras

Foto: melty.it; thevoiceofitaly.rai.it; mnews.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews