Tennis, si ricomincia! La stagione 2013 parte da Doha e Brisbane

Rafa Nadal, fermo ai box da luglio: saprà dare filo da torcere a tutti anche nel 2013?

Doha – La stagione 2013 del tennis sta per iniziare: fra soli tre giorni, in occasione dell’ultimo giorno del 2012, prenderanno il via i tornei ufficiali – escludiamo per ovvi motivi l’esibizione di Abu Dhabi, che non dà diritto ad alcun punto valido per la classifica – di Doha, per l’Atp, e di Brisbane per la Wta (sebbene sia un evento combined, uomini-donne), piccoli tornei che nelle settimane che verranno porteranno i giocatori fino all’appuntamento di Melbourne con gli Australian Open, il primo Grande Slam dell’anno, che si tiene a cavallo tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio.

A scendere in campo nell’assolata capitale del Qatar, che proprio in questo periodo gode di un clima piacevolmente primaverile – le previsioni parlano di cielo parzialmente nuvoloso e 23 gradi di temperatura massima – potrebbe esserci il campione uscente, Jo-Wilfried Tsonga, che in finale battè il connazionale Gael Monfils con il punteggio di 7-5 6-3, e forse anche Rafael Nadal, che dopo aver rinunciato a tornare in campo al Mubadala World Tennis Championships di Abu Dhabi potrebbe tornare a giocare nell’altro emirato arabo.

Tra le donne l’attesa è tanta per l’inizio, il 30 dicembre appunto, del Brisbane International Tennis Tournament, che rientra nella cosiddetta “Australian Open Series”, e che include i due tornei di Sydney e Auckland, capitale della Nuova Zelanda. Nella città del Queensland, regione sconvolta lo scorso anno da terribili inondazioni, il tempo non è dei migliori: molto caldo, intorno ai 30 gradi, e possibili temporali, ma potrebbe migliorare nei prossimi giorni.

A prendere parte al torneo sarà sicuramente la bellissima Maria Sharapova, reduce da un 2012 sostanzialmente soddisfacente: tre titoli (Stoccarda, Roma e Roland Garros, quest’ultimo che le ha permesso di completare il Career Grand Slam) e ben sei finali perse, tra le quali spicca quella dell’Australian Open contro l’attuale n° 1 del mondo Vika Azarenka e quella delle Olimpiadi Londra, dove ha conquistato un solo game contro Serena Williams, al quarto posto nel ranking.

Proprio la più vittoriosa delle sorelle Williams sarà una delle attrazioni maggiori nel torneo. Reduce da un’ennesimo intervento chirurgico al piede, l’americana ha tuttavia raggiunto l’Australia, e salvo problemi darà vita a una grande sfida con la collega russa per la conquista del primo torneo del 2013.

A Brisbane ci sarà anche Caroline Wozniacki, ex dominatrice del circuito e investita alcuni giorni fa da una stucchevole polemica per l’imitazione di Serena Williams. Nel corso di una esibizione, infatti, la danese aveva scimmiottato la giocatrice di colore imbottendo seno e fondoschiena in modo da rappresentare le sue forme generose. Il fatto, chiaramente ironico e senza alcun intento offensivo, era stavo tuttavia male interpretato da un blog di attiviste per i diritti femminili, che aveva tacciato la Wozniacki di razzismo. A spegnere le fiamme della polemica è stata tuttavia la stessa Williams, che ha ritenuto che «non fosse un gesto razzista»

Errani e Vinci hanno riscritto la storia del tennis italiano. Sapranno confermarsi?

In campo anche le sorelle d’Italia Sara Errani e Roberta Vinci, che dopo aver regalato emozioni straordinarie al tennis italico – una finale Slam in singolare la Errani, e due Slam vinti insieme nel doppio – tenteranno di ripartire con il piede giusto anche in questo nuovo anno.

Grande attesa anche per uno dei grandi protagonisti del 2012, il sempreverde Roger Federer, che da alcune settimane ha già dato in pasto ai suoi fan il calendario dei tornei ai quali prenderà parte nel 2013. Pochi e selezionati appuntamenti, con rinunce che gli permetteranno di giocare al massimo, ma senza sforzi eccessivi: no ai Masters 1000 di Miami e Montecarlo, no al torneo di casa a Basilea – sulla cui partecipazione pesa una probabile divergenza sulla somma chiesta agli sponsor per esserci – e no alle grandi sorprese degli ultimi anni, come Estoril e Stoccolma. Sì, tuttavia, all’Atp 500 di Halle, unico torneo di preparazione a Wimbledon insieme al Queen’s, in forza del contratto di collaborazione “a vita” firmato lo scorso anno tra le parti.

Con un Djokovic saldamente in vetta alla classifica, e un Andy Murray in cerca di conferme dopo aver finalmente conquistato il trofeo di Flushing Meadows, la lotta tra i top 3 +1 – Nadal non sarà probabilmente ai massimi livelli fino a primavera inoltrata – sarà ancora una volta il leitmotiv della stagione, salvo incursioni di sorta.

Le premesse ci sono tutte, i protagonisti anche. Che si dia inizio allo spettacolo mondiale dello sport più imprevedibile che ci sia (Nadal vs. Rosol docet)!

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews