Supermercato Vicenza: ‘Chi palpa la frutta, subirà lo stesso trattamento’

supermercato

Uno scatto del cartello incriminato (foto da ilgiornaledivicenza.it)

Vicenza - Palpare frutta e verdura è un’abitudine diffusa tra i frequentatori di supermercati di tutta Italia. Cercare di capire consistenza e livello di maturazione dei prodotti da acquistare, magari a mani nude, è però un costume riprovevole e per dissuadere il pubblico femminile dal farlo, il supermercato di un paesino fuori Vicenza ha pensato ad una tecnica quanto meno discutibile.

«Le donne sorprese a palpare la frutta subiranno lo stesso trattamento. Grazie». Questo quanto recita un cartello rimasto appeso per alcuni mesi, fino a febbraio, nel reparto ortofrutta self service del supermercato di Noventa Vicentina, portato agli onori delle cronache da Il Giornale di Vicenza su segnalazione di un lettore rimasto sconcertato dall’avviso, a suo dire “sessista”.

La notizia crea una certa ilarità nella zona, ma ad indignarsi per l’accaduto è anche il Forum delle donne del Prc-Fds (Partito della Rifondazione comunista-Federazione della Sinistra). In una nota firmata dalla responsabile Irene Rui infatti, si spiega che «il messaggio costituisce chiaramente reato di violenza. Non si può sorvolare su tale azione o quanto meno prenderla alla leggera e mettersi a ridere, poiché dalla minaccia si può passare ai fatti. Molte persone, in virtù che la maggioranza delle vittime non denunciano, si permettono tali atteggiamenti ed enunciazioni come se la cosa fosse un atto normale e irrilevante. Se lasciassimo scorrere, avalleremo che subire e fare violenza nei confronti dell’altro genere, è normale e che lo è anche l’uso di tali frasi o battute offensive».

E pensare che i titolari volevano solo scherzare. Intervistati dal Giornale di Vicenza sull’accaduto, spiegano come siano rimasti allibiti per la reazione spropositata a quella che era solamente una “iniziativa scherzosa”, senza volontà di offendere le donne. «Non c’era nulla di dispregiativo e credo che tutte le clienti l’abbiano letto così visto che non abbiamo avuto alcuna lamentela. In ogni modo, il cartello è stato tolto da un po’ di tempo. Non volevamo certo scatenare tutto questo bailamme».

Davide Lopez
@davidelopez1986

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews