Superbike, Silverstone: doppietta inglese per Checa; bagarre tra Biaggi e Melandri

 

Di nuovo sul podio Marco Melandri (motociclisti.myblog.it)

Silverstone, Inghilterra –  Incrementa il suo bottino mondiale Carlos Checa, che bissa anche in gara1 la superba prestazione della prima manche. Di nuovo a podio anche la coppia Yamaha formata da Eugene Laverty e Marco Melandri, autore dell’ennesima bella lotta con Max Biaggi. Il ravennate fa la differenza con le gomme usurate e, con dei sorpassi spettacolari, lascia il Corsaro giù dal podio.

LA GARA – Parte ancora una volta molto bene Eugene Laverty, di nuovo alle prese con Carlos Checa e Leon Camier. Quarto posto per Melandri; settima piazza per Biaggi, che vuole il riscatto dopo il problema con la leva del freno che hanno condizionato la sua prima manche.

Laverty tenta la fuga, approfittando della bagarre tra i suoi inseguitori. Di prepotenza il sorpasso di Camier su Checa: l’inglese vuole evidentemente rifarsi del podio perso in gara1. Non male nemmeno il recupero di Biaggi, che, autore dei tempi migliori in questa fase, si riporta sul gruppo di testa, rischiando quasi il contatto con Melandri. Nel frattempo, il ravennate continua a soffrire la bagarre con Hopkins.

Dopo soli 3 giri dallo start, i primi sei ricompattano: a separarli solo un secondo. Più veloce in pista sempre il Corsaro che fatica però a superare Melandri, sempre ostico nel corpo a corpo. I due italiani rischiano  di perdere il treno per la vittoria con questa lotta a suon di sorpassi.

Nel frattempo, al vertice, sembra andare in onda un replay della prima gara, quando Checa scavalca Laverty. Per il momento, però, la Ducati non pare essere nelle condizioni di seminare la Yamaha. Ad ogni modo, Biaggi è più combattivo che mai e, liberatosi di Melandri, recupera in breve tempo i metri persi sui primi. Anche per lui, tuttavia, Hopkins si rivela un cliente scomodo.

Nulla di meglio per Checa che, solo al comando, può stampare degli ottimi riferimenti cronometrici.

Con la metà della corsa, cambiano di nuovo i valori in campo. La rimonta di Biaggi si spegne definitivamente e il Corsaro si ritrova di nuovo in bagarre con Melandri. Positivo però il loro recupero su Leon Camier: si preannuncia quantomeno una lotta a tre per il gradino più basso del podio.

E’ Melandri, a 3 giri dal termine, a suonare la carica sull’inglese, che deve comunque vedersela anche con il team-mate. Biaggi replica ad un giro dalla conclusione: la lotta per la terza piazza è una questione tutta italiana. Biaggi attacca ma non affonda, il terzo posto è della Yamaha.

Prossimo appuntamento con il mondiale superbike il 4 settembre, in Germania.

La classifica ufficiale di gara2:

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 18 giri in 38’03.361
02- Eugene Laverty – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 2.274
03- Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 3.675
04- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 3.960

05- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 4.405
06- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 10.958
07- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 11.387
08- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 11.496
09- Michel Fabrizio – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 12.247
10- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 19.705
11- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 19.753
12- Maxime Berger – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 21.582
13- James Toseland – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 27.235
14- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 30.702
15- Jon Kirkham – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 42.579
16- Fabrizio Lai – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 43.420

 

Mara Guarino

Foto homepage via: motorcyclenews.com

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews