Superbike, Imola, gara2: Carlos Checa sigla la doppietta; quarto Biaggi

Max Biaggi (liquida.it)

Imola – Sale leggermente la temperatura ma non cambia il copione della seconda manche della gara Wsbk in programma sul circuito italiano intitolato a Enzo e Dino Ferrari: Carlos Checa bissa infatti il successo di gara1, relegando ancora una volta uno stoico Tom Sykes in seconda posizione. A replicare il podio della corsa precedente ci pensa poi anche Leon Haslam, terzo.

E se a Biaggi sfugge nuovamente il podio, chi ha molto da rammaricare e da rammaricarsi è soprattutto Marco Melandri,  che esce pesantemente sconfitto dal confronto interno con Haslam. Per il ravennate, l’urgenza di risolvere i problemi al cambio e il chattering ma anche quella di ripristinare le gerarchie interne alla BMW in suo favore.

Da segnalare la bella prestazione di Davide Giugliano, purtroppo costretto al ritiro da un problema tecnico.

LA GARA -  Allo spegnimento del semaforo scatta molto bene Tom Sykes che ha la meglio su un combattivo Max Biaggi. Anche Carlos Checa parte aggressivo e, a poche curve dal via, sopravanza proprio il Corsaro, portandosi in seconda piazza. Settimo posto provvisorio per Marco Melandri, incalzato dal connazionale Davide Giugliano. I due non si risparmiano con i sorpassi.

Sykes tenta l’allungo ma, di fatto, il terzetto di testa resta piuttosto compatto. In particolare, l’Aprilia di Biaggi sembra soffrire meno che in gara1: l’impressione è che il romano sarà della partita sino all’ultima partita. Ancora molto in palla Leon Haslam, primo tra il gruppetto degli inseguitori e in pieno recupero su Biaggi.

Leon Haslam e Marco Melandri (motorilivenews.com)

Con 15 giri ancora da percorrere qualcosa si smuove: Biaggi approfitta di un piccolo errore di Checa ma poi commette a sua volta una sbavatura. Nel frattempo, però, Tom Sykes scappa. Un’eventuale lotta per la seconda piazza in questa fase potrebbe favorirlo ulteriormente ma Checa, Haslam e Biaggi continuano a scambiarsi le posizioni.

Alla metà di gara, è ancora Sykes a dettare il ritmo ma il campione del mondo Checa non demorde e prova a replicare. Lo spagnolo riduce in effetti il suo vantaggio tornata dopo tornata. Quinta piazza per Melandri, che continua però a portarsi dietro il combattivo Giugliano. Nel frattempo, invece, il team-mate Haslam guadagna il gradino più basso del podio ai danni di Biaggi.

A 7 giri dalla conclusione, Checa si riporta nuovamente al comando. Allo spagnolo il compito di aumentare subito il ritmo per contenere il recupero di Haslam. La Kawasaki di Tom Sykes, forse vittima di un calo delle gomme, pare in netta difficoltà. Il pilota della giapponese si difende molto bene ma con il reinserimento di Biaggi nella lotta per il podio gli equilibri sono destinati a cambiare nuovamente.

Sykes guadagna metri preziosi per mettere in cassaforte la seconda posizione proprio nel corso dell’ultimo giro, mentre il Corsaro prova il tutto per tutto ma è costretto ad accontentarsi del quarto posto.

Prossimo appuntamento in Olanda, il 22 aprile.

La classifica ufficiale di gara2:

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 21 giri in 37’57.571
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.935
03- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 2.969
04- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 3.346
05- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 18.925
06- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 21.180
07- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 21.392
08- Leon Camier – Crescent Fixi Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 23.797
09- Joan Lascorz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 24.219
10- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 25.599
11- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 25.776
12- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 26.004
13- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 31.172
14- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 33.837
15- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 45.541
16- Brett McCormick – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 50.807
17- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 51.083
18- Mark Aitchison – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – + 57.833

 Mara Guarino

Foto homepage via: racing.blogosfere.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews