Superbike, Imola: assolo di Tom Sykes anche in gara2

Tom Sykes Superbike

Tom Sykes (crash.net)

Imola – Un dominio così netto da rendere la seconda manche del settimo round della Superbike quasi noiosa: Tom Sykes si concede il bis e, complice il terzo posto del francese Sylvain Guintoli, si porta in vetta alla classifica iridata e dà la svolta definitiva al suo campionato.

L’unico pilota che forse oggi avrebbe potuto impensierire Sykes era Davide Giugliano cui, a differenza del britannico Kawasaki, non è però riuscito di replicare la prestazione della mattina: una caduta nei primi giri stronca sul nascere tutte le speranze dell’italiano. Sul podio insieme a Sykes e Guintoli anche Jonathan Rea, che riscatta con una bella seconda posizione gli errori di gara1.

Corsa piuttosto incolore per Marco Melandri, che si ritrova nel finale a lottare per la quarta piazza con il compagno di squadra Davies, quinto con un pizzico di brivido sul traguardo, quando Chaz ha provato, senza riuscire, il tutto per tutto per sopravanzare la Bmw rivale.

LA GARA – Buona partenza per Tom Sykes, che si ritrova ancora una volta tallonato da Davide Giugliano. Terza piazza provvisoria per Rea, inseguito dalla coppia Aprilia. Poche tornate e sembra già delinearsi una situazione paragonabile a quella di gara1, con Sykes e Giugliano pronti a seminare gli avversari per poi giocarsi la gara tra loro. Qualche metro di svantaggio per la Honda numero 65.

Niente podio bis per Davide Giugliano, che finisce in ghiaia nel corso del terzo giro. L’italiano paga forse un eccesso di generosità nel suo tentativo di rimanere incollato alla Kawasaki. In effetti, Sykes pare avere quest’oggi un passo imprendibile. E imprendibile per gli inseguitori pare anche Rea, per il momento stabile in seconda piazza. A giocarsi il terzo gradino del podio restano quindi Guintoli, Melandri e Davies; scivolato prima del terzo di gara Eugene Laverty, che pagherà a fine giornata un nuovo pesante zero in classifica. Prima metà di corsa nera per Carlos Checa, un tempo dominatore di Imola e ora fuori dalla top-ten.

Sylvain Guintoli Superbike

Sylvain Guintoli (eniracing.com)

Cadute a parte, poche emozioni nei primi 11 giri. Chaz Davies vede allontanarsi il team-mate Melandri che dovrà quindi vedersela da solo con Guintoli per il podio. Il francese sembra però avere un po’ più di confidenza e poter gestire tranquillamente la situazione. Con il passare dei giri, prende infatti un discreto margine, mentre il ravennate torna nel mirino del compagno di squadra.

Poca vitalità tra i primissimi in termini di sorpassi: la bagarre è invece pane per i denti di Baz, in lotta con Camier per la sesta posizione, e del terzetto formato da Haslam, Cluzel e Badovini. Chi aspira al duello è poi certamente Davies, sempre più vicino alla Bmw numero 33. Il sorpasso arriva infatti nel corso del penultimo giro, ma l’italiano si riporta davanti pronto a difendere gli attacchi del rivale che taglia il traguardo per quinto.

La classifica ufficiale di gara2:

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 21 giri in 37’51.947
02- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 5.032
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 10.201
04- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 13.120
05- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 13.630
06- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 23.949
07- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 25.420
08- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 36.511
09- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 40.184
10- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 41.100
11- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 42.888
12- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 52.182
13- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 56.352
14- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1’15.992
15- Noriyuki Haga – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 1’25.210

Mara Guarino

Foto homepage via: eniracing.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews