Sulla rete impazza il “milking”, la nuova bizzarra moda degli studenti inglesi

Uno studente immortalato durante il "milking" (chacha.com)

Londra - Su You Tube se ne vedono di tutti i colori. Ogni giorno centinaia di video esilaranti, attraversano la rete facendo ridere migliaia di ragazzi, i quali a loro volta contribuiscono attraverso la condivisione su blog e social network, a renderli veramente celebri. E’ così che mode bizzarre come quella del milking”, posso trasformarsi in poche settimane da fenomeni locali a vere e proprie tendenze globali.

Il milking, letteralmente “versarsi del latte addosso”, ha avuto inizio circa una settimana fa, quando un ragazzo di Newcastle di nome Tom Morris ha caricato su Youtube un video in cui viene ripreso un giovane che compra un cartone di latte in un supermercato ed esce rovesciandosi l’intero contenuto sulla testa. Nel filmato, poi, ci sono altri 2 minuti circa di immagini del ragazzo ed altri amici che si versano il latte addosso in diversi luoghi della città di Newcastle. Dalla stazione della metro, a un locale notturno, ai cestini dell’immondizia. Il video in questione (vedi sotto) ha già attirato oltre 370 mila click.

Partendo da qui, il fenomeno del “milking” si è diffuso tra gli studenti di tutto il Regno Unito. Vi sono video da Edimburgo, in Scozia, e anche video degli studenti di Oxford, una delle migliori università del Mondo, senz’altro una di quelle meglio frequentate per quanto riguarda il tenore economico ed il livello culturale.

Quello del riempirsi di latte dalla testa ai piedi, non è il primo trend bizzarro che si diffonde improvvisamente e senza spiegazione razionale tra gli studenti britannici. Il primo è stato  il “planking“, che consiste nello sdraiarsi a testa in giù in posti strani, come ad esempio su delle rovine; poi è arrivato il turno del “batmaning“, che prevede di appendersi a testa in giù, proprio come dei pipistrelli, sorreggendosi con i piedi incastrati in qualche tubo o barra o trave; infine è arrivato l’”owling“, molto diffuso anche in Italia, i cui seguaci si devono appollaiare in posti particolari, imitando la posizione di un gufo. Vi è poi il “cinnamon challenge“, una gara a chi mangia più velocemente un’intera stecca di cannella senza l’aiuto dell’acqua.

Davide Lopez

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews