Storie macabre: becchino scatta foto con cadavere mummificato

foto con morto

Celestino Reyna, custode del cimitero, il povero defunto e il marito della nipote del morto (ilmessaggero.it)

GUARDAMAR DEL SEGURA – L’abuso di tecnologia porta talvolta le persone a compiere delle azioni illogiche o di cattivo gusto.  Il desiderio impellente di condividere al mondo i propri scatti personali conduce talvolta a cadere nell’esagerazione. In questo caso una semplice foto si è trasformata in un’esperienza macabra che ha causato la sospensione di un becchino spagnolo. Il cinquantacinquenne Celestino Reyna era il custode del cimitero di Guarmanar del Segura che si è immischiato inconsapevolmente in una storia dell’orrore che gli potrebbe costare il posto di lavoro.

DALLA RIESUMAZIONE DI UN CORPO AL SELFIE - Una signora in visita al cimitero sorvegliava il becchino durante la fase di riesumazione del corpo del proprio zio, deceduto ventitré anni prima, destinata a spostarsi per offrire lo spazio necessario alla salma della moglie morta alcuni giorni fa.  La nipote del signore defunto, assieme al marito, è rimasta di stucco dinanzi alla scoperta dello stato di decomposizione  raggiunto dal cadavere che si presentava intatto e mummificato. Una volta riesumata la salma, la donna ha preteso dal becchino  un gesto davvero estremo: immortalarsi in una foto con il cadavere.

I selfie con un defunto non sono una novità: risale a pochi mesi fa lo scatto della teenager americana con la nonna deceduta in ospedale (jewsnes.com)

BECCHINO SCATTA FOTO CON CADAVERE MUMMIFICATO - Il becchino, ormai caduto nella trappola dei coniugi, ha accettato di porre il cadavere in posizione eretta e di farsi fotografare con questi assieme al marito della donna per lasciare un ricordo indelebile della malefatta. Salvato lo scatto sul proprio smartphone, i coniugi non hanno resistito alla tentazione e hanno condiviso la foto dei due uomini sorridenti con affianco il morto agli amici di whatsapp,

FOTO VIRALE SU WHATSAPP - Una volta entrata in circolo, la foto è diventata virale scatenando sensazioni miste a euforia e ribrezzo e i superiori di Celestino Reyna, scandalizzati dal macabro gesto, hanno deciso di sospendere lo sventurato becchino che potrebbe anche essere licenziato. La nipote del defunto, dinanzi alle numerose critiche ricevute per la foto spaventosa, non ha potuto far altro che scusarsi, affermando di non essere stata intenzionata di infangare la dignità dello zio ormai deceduto. La donna, infatti, asserisce di aver inizialmente inviato lo scatto solo per mostrare alla figlia del defunto lo stato di mummificazione raggiunto dal padre. La situazione le è purtroppo scappata di mano e non credeva che raggiungesse delle tali conseguenze.

CELESTINO RISCHIA IL POSTO DI LAVORO - Il becchino sospeso è stato però difeso dal consigliere comunale Felipe Aldeguer che ha accusato i familiari dell’uomo deceduto di istigazione nei confronti del povero Celestino Reyna il quale ha acconsentito al folle gesto per ingenuità e non perché fosse un malintenzionato. Secondo il consigliere Celestino Reyna ha sempre mantenuto un comportamento dignitoso e serio sul posto del lavoro e questa situazione ha rappresentato per lui una sola eccezione negativa. Il defunto è stato trasferito in una nuova bara e giace, tornato alla quiete eterna, accanto alla moglie.

Foto preview: waltersguazza.it

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews