Spariti ad Atene un Picasso e un Mondrian

 

Testa di donna, Picasso

ATENE – Studiatissimo il colpo dei ladri che, ieri notte, han rubato alcune importanti opere alla Pinacoteca Nazionale di Atene. Spazi bianchi e vuoti al posto di un Picasso, un Mondrian e una tela del seicentesco Guglielmo Caccia.

Il Picasso, una Testa di donna del 1939 di piccole dimensioni era stata donata dall’artista spagnolo alla Grecia dieci anni dopo, come riconoscimento per la resistenza ellenica al nazismo. Il Mondrian è del 1905: un Mulino del periodo figurativo, prima che l’artista olandese virasse all’astrattismo di linee e quadrati divenuti la sua inconfondibile cifra stilistica. Di Caccia, pittore piemontese attivo tra il Cinquecento e il Seicento, è sparita la raffigurazione dell’estasi di un santo.

Solo sette minuti per staccare le tele dalla cornice e fuggire, mentre si stava smontando una mostra dedicata ai tesori sconosciuti con stampe da Durer a Rembrandt: intorno alle cinque è scattato il sistema di sicurezza del museo e un addetto alla sicurezza avrebbe visto un uomo scappare.

Benedetta Rutigliano

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews