Spagna: passa alla Camera la nuova legge sull’aborto

La contestata legge sull’aborto presentata dal governo di Zapatero che revisiona la vecchia normativa del 1985 scatena da oltre un anno un feroce dibattito tra abortisti e antiabortisti

di Sabina Sestu

Il Ministro delle pari opportunità Bibiana Aido Proposta dal Ministro delle pari opportunità Bibiana Aido nel settembre dello scorso anno, la contestata legge sull’aborto è passata al Congresso dei deputati con 184 voti a favore,  158 contrari e una astensione, il 17 di questo mese.

Se verrà approvata dal Senato la normativa riformerà la precedente legislazione in materia vecchia ormai di 24 anni (fu infatti varata nel 1985). Nella legge ancora vigente l’aborto viene considerato un reato dal codice penale spagnolo, tranne in tre casi precisi che escludono la punibilità della donna e del medico che lo esegue: se la gravidanza è frutto di uno stupro, nel caso in cui il feto sia affetto da gravi malformazioni o se la madre è a rischio di malattie psico-fisiche.

Ora è possibile interrompere la gravidanza entro la ventiduesima settimana, ma solo sempre dietro parere medico. La riforma voluta dal governo Zapatero fissa a 16 anni l’età minima per poter effettuare l’interruzione di gravidanza (viene però richiesto, fino ai 18 anni, che i genitori delle giovani madri siano informati) e soprattutto depenalizza l’aborto fino alla 14esima settimana quando è la donna a richiederlo, senza che vi siano particolari condizioni di salute. Rimane ferma l’interruzione fino alla 22esima, dietro parere medico, nei casi previsti dalla legge precedente, ossia rischio per la salute della madre e malformazione del feto.

Sono in molti a richiedere una revisione della legge, che il ministro Aido ha dichiarato essere la meno permissiva d’Europa, soprattutto perché le donne si sentono prive di qualsiasi difesa, in quanto per qualsiasi decisione in materia di aborto sono necessarie l’approvazione e la firma di un medico. Dall’altra parte si sostiene invece che una riforma così liberale farà aumentare il numero di aborti. I cattolici sono già sul piede di guerra. Si è persino formato un gruppo composto da intellettuali, scienziati e docenti universitari operanti in campo biomedico, umanistico e nelle scienze sociali che, all’inizio di quest’anno, hanno presentato il “Manifesto dei 300”, in cui in dodici punti si elencano i motivi per cui la riforma è contraria alla vita. Nel “Manifesto” si difende la vita umana nelle sue varie tappe «iniziale, embrionale e fetale», bocciando al contempo qualsiasi «strumentalizzazione al servizio di lucrosi interessi economici o ideologici».

Si afferma che l’aborto non sia «solo un’interruzione volontaria di gravidanza, bensì un atto facile e crudele di soppressione di una vita umana». Si aggiunge che «l’aborto è una tragedia. Una società indifferente alla mattanza di quasi 120 mila bambini all’anno è una società fallita e malata». Eppure il Ministro Aido ha creato una commissione di esperti formata da ginecologi, giuristi e esperti tecnici che ha avuto il compito di redigere la nuova legge.

La stampa spagnola ha definito la riforma «un mutamento storico», in quanto l’ interruzione di gravidanza diventa ora il diritto a scegliere liberamente la maternità e non una concessione fatta alla donna da medici o giudici. Insomma il dibattito è forte e acceso da oltre un anno e il passaggio del contestato disegno di legge al Congresso segna un’altra svolta epocale nel paese Iberico.

Foto in anteprima via Flickr

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

2 Risponde a Spagna: passa alla Camera la nuova legge sull’aborto

  1. avatar
    Laura 20/12/2009 a 16:30

    Il dilemma tra il diritto delle donne di scegliere o meno di diventare madri si scontrerà sempre con il delicato problema del diritto alla vita. Il prevalere dell’uno o dell’altro sarà sempre un problema di coscienza individuale. Di fronte alla consapevolezza che il divieto ad abortire comporta sempre un sotterraneo illegale di tale pratica, con tutti i rischi per la vita di chi vi si sottopone, non credo sia possibile schierarsi contro una legge che tuteli il più possibile la salute delle donne.

    Rispondi
  2. Pingback: Wakeupnews » Share News » Spagna: passa alla Camera la nuova legge …

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews