Snob di Paolo Conte: l’arte di fare musica

Paolo Conte

Paolo Conte (culturaeculture.it)

È tornato il maestro, i suoi suoni, la sua voce. Paolo Conte ha pubblicato il suo nuovo lavoro, Snob e la musica italiana non può che gioirne. Quindici arazzi accuratamente preparati, lavorati e impacchettati alla perfezione.

SNOB, UN ALBUM (TROPPO) PERFETTO – Forse è proprio la perfezione maniacale nei dettagli, nei suoni, una piccola nemica di questo album. I suoni così perfetti, i musicisti così bravi. O forse no, forse, come sostiene lo stesso Conte, ci siamo disabituati all’idea della musica come disciplina, come serietà: « Non si respira più aria artistica, sono venuti meno degli elementi come l’armonia. Noto che c’è un momento debole dal punto di vista musicale. La radice è la debolezza letteraria. I cantautori storici, che ho conosciuto io e che sono venuti prima di me, erano persone coltissime. Questa cultura non c’è più, la gente scrive improvvisando. Tutta l’arte è in crisi». Sta di fatto che Snob è un lavoro per appassionati e cultori di musica che sappiano apprezzare la ricercatezza dei dettagli, lo stile, l’eleganza e l’ironia di un artista potente, non solo nella voce.

Paolo Conte

La cover di Snob, nuovo album di Paolo Conte

SNOB, L’ALBUM – Iniziamo subito dai tre pezzi più belli dell’intero album Tutti a casaSnob Si sposa l’AfricaLa prima è un minuetto semplice, appassionato, emozionante raccontato da una voce che non fa che migliorare con il tempo. Snob è un’ ironica soggettiva sull’essere provinciale. Si sposa l’Africa, la traccia d’apertura, lascia inizialmente interdetti con quel verso costantemente ripetuto: «Kunta Kinte». Gente (CSIDN) custodisce il verso più bello dell’album «gente che stava innamorandosi di noi» che però viene usato come bridge senza aprire in un ritornello o in una strofa, resta lì, sospeso, senza perché. Fandango è il brano minimal del lavoro. Il resto dell’album viaggia senza sosta tra ritratti di donna profumati al caffè, statue di luna, ballerine da slegare, manuali di conversazione, escursioni in dialetto genovese e ritmi sudamericani.  Snob è un album pieno di sé, dei suoi suoni curati, delle sue parole atipiche, di immagini nostalgiche di un tempo passato e ironiche di un tempo presente. Un album possente, da ascoltare.

PAOLO CONTE IN TOUR – A quarant’anni dal primo disco Paolo Conte partirà il 25 ottobre da Legnano con un tour europeo in cui ripercorrerà i suoi più grandi successi e presenterà alcuni brani del suo nuovo lavoro. Conte toccherà con il suo spettacolo dal vivo Bologna il 30 ottobre, Monaco il 9 novembre, Barcellona l’11 novembre, poi tornerà in Italia per una data a Parma il 20 novembre e ben tre a Milano,  presso il Conservatorio Verdi il 27,28,29 Novembre. Dal 4 al 6 dicembre sarà a Roma, al Teatro Sistina. Prima di chiudersi il 30 marzo a Genova, al Carlo Felice, il tour toccherà tra gennaio e febbraio Parigi, Amsterdam, Francoforte e Vienna. Tutte occasioni da non perdere per ascoltare la vibrante voce del maestro Conte e delle sue storie.

Voto: 9,5 


Serena Prati 
@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews