Non solo siriani: anche gli yazidi fuggono dalla guerra

yazidi

L’Europa sta cercando di organizzarsi per riuscire ad accogliere nel migliore dei modi i tanti rifugiati siriani che scappano dalla loro terra, teatro da più di quattro anni di una terribile guerra. Ma i siriani non sono gli unici che stanno cercando di raggiungere il vecchio continente: ci sono anche gli yazidi.

DISASTRO IRAQ - Il sito del noto quotidiano britannico The Independent ha raccontato il dramma che vive la minoranza Yazidi (ecco il link all’articolo). Sono più di tre milioni gli irachini sfollati in tutto il paese a causa dalla guerra, e l’esodo non riguarda i soli yazidi. Gli iracheni temono per la loro sicurezza, per i problemi economici, per la mancanza di governance e la carenza di infrastrutture. Queste sono le ragioni della loro partenza.

GENOCIDIO - Come riporta il giornale inglese, la persecuzione dei yazidi è particolarmente grave. L’Onu ha fatto sapere che i crimini commessi dall’autoproclamato Stato Islamico – conosciuto da tutti come Isis o Daesh – «suggeriscono fortemente» che potrebbe essere avvenuto un genocidio con vittime proprio gli yazidi. Dopo la distruzione delle città e dei villagi yazidi, i miliziani del califfato nero hanno ucciso sistematicamente gli uomini e hanno stuprato le donne.

CONTRABBANDIERI - Un uomo citato dal quotidiano anglosassone afferma che nella città di Dahuk, situata nell’Iraq settentrionale, il numero di yazidi che provano a scappare è aumentato. Per riuscire a ottenere i soldi necessari per affrontare il viaggio, gli yazidi stanno vendendo tutto, fra cui oro e macchine. Gli yazidi vengono mandati in gruppo in Turchia, e lì cadono nelle mani di contrabbandieri turchi e bulgari per il resto del viaggio.

L’Independent ha riportato le parole di un rappresentante dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni, secondo cui più di 9.000 rifugiati iracheni sono arrivati in Grecia tra gennaio e agosto, un dato superiore nove volte superiore rispetto a quello dello scorso anno.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: comune-info.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews