Siria: Damasco ha accettato il piano di Kofi Annan

Kofi Annan

Il governo siriano ha scritto all’inviato speciale dell’Onu e della Lega Araba per la Siria, Kofi Annan, per accettare il suo piano in sei punti sostenuto dal Consiglio di sicurezza dell’Onu per risolvere la crisi nel Paese. Lo riferisce il portavoce di Annan, Ahmad Fawzi. L’accettazione del piano Annan per la soluzione della crisi siriana da parte di Damasco è «un importante passo iniziale, che potrebbe porre fine alla violenza e allo spargimento di sangue», come afferma lo stesso Kofi Annan. Il passo potrebbe «fornire aiuti, e creare un ambiente favorevole ad un dialogo politico in grado di soddisfare le legittime aspirazioni del popolo siriano», recita una nota.

Kofi Annan ha immediatamente «scritto al presidente Assad esortando il governo siriano a mettere subito in atto i suoi impegni». L’attuazione sarà infatti «la chiave, non solo per il popolo siriano, intrappolato nel mezzo di questa tragedia, ma anche per la regione e la comunità internazionale nel suo complesso», aggiunge il portavoce in una nota. L’ex segretario generale dell’Onu lancia quindi un appello ai «paesi chiave affinché sostengano questo sviluppo e contribuiscano a garantirne l’effettiva attuazione». Annan si è recato a Mosca nei giorni scorsi e si trova a Pechino per discutere della crisi siriana e mentre il governo siriano agirà per rispettare gli impegni, «sarà pronto ad agire per lavorare con tutte le parti per garantire l’attuazione del piano a tutti i livelli».

Tuttavia, alcuni abitanti della zona rurale e montuosa libanese di al-Qaa riferiscono che le truppe fedeli a Bashar al Assad hanno sconfinato nel nord del Libano per distruggere una fattoria in cui avevano trovato rifugio i ribelli che combattono il regime. «Più di 35 soldati siriani hanno varcato il confine e hanno cominciato a distruggere case», ha raccontato un testimone. Altri testimoni hanno affermato che i militari, alcuni a bordo di blindati, hanno lanciato granate e scambiato raffiche di mitra con i ribelli.

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews