Simboli politici nella scuola di Adro: il no di Napolitano

L’apprezzamento del presidente della Repubblica per la richiesta della Gelmini

di Redazione

Giorgio Napolitano ha detto la sua sulla scuola di Adro

«Nessun simbolo identificabile con una parte politica può sostituire in sede pubblica, quelli della nazione e dello Stato, né questi possono essere oggetto di provocazione e sfide». Con queste parole il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso il suo giudizio sulla vicenda, dopo la lettera del ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini che sollecitava la rimozione del simbolo.

Il sole delle alpi – figura geometrica derivata dalla sovrapposizione di più cerchi, usato già nell’arte celtica e non solo, ma recentemente ripreso e fatto proprio dalla Lega di Umberto Bossi – riprodotto su quasi ogni superficie della nuova scuola della sperduta Adro, ha sollevato una serie infinite di polemiche sulla legittimità della sua presenza in un istituto scolastico di fatto statale.

I simboli di vario genere nelle scuole italiane nell’ultimo periodo sono terreno di scontro di più fazioni: già nel caso dei crocifissi nelle aule scolastiche l’opinione pubblica si scatenò, ma di fatto la legittimità del crocifisso non è stata mai davvero contestata, visto che l’oggetto in questione non è stato considerato un pericolo per l’unità nazionale, contrariamente al simbolo di Adro.

O tutti o nessuno sarebbe ovvio pensare, soprattutto in un Paese dove ci si scandalizza di più per una croce ed un cerchio che non per l’inspiegabile influenza di certi personaggi.

www.lachiacchiera.it; www.revenews.info

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Simboli politici nella scuola di Adro: il no di Napolitano

  1. avatar
    29/09/2010 a 14:00

    Assurdo!!!!!!!! ci manca solo che al posto del calendario o delle cartine geografiche si mettano le foto dei rappresentati politici… Credo sia una cosa davvero sbagliata…

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews