Sesso e mondiali: a quali giocatori è permesso?

sesso

Il rapporto fra il sesso e il mondo del calcio è sempre stato controverso. C’è chi pensa che una prestazione fra le lenzuola prima di giocare faccia bene, e chi invece sostiene che si tratta di uno spreco di preziose energie da evitare. Anche le diverse squadre che partecipano al mondiale in Brasile hanno filosofie diverse a questo proposito.

L’ATTESA AUMENTA IL DESIDERIO - Ai giocatori russi allenati dall’italiano Fabio Capello è stato imposto di astenersi del tutto. La pensano come l’ex allenatore di Roma e Juventus anche i commissari tecnici di Messico, Cile e Bosnia. I giocatori, infatti, potranno “divertirsi” solo dopo la fine dell’avventura mondiale. Safet Susic, allenatore dei bosniaci, nell’aprile scorso disse: «Non ci sarà sesso in Brasile», «Si può trovare un’altra soluzione, possono masturbarsi, se vogliono. Non mi interessa cosa fanno gli altri allenatori, questo non sarà un viaggio di vacanza, saremo lì a giocare a calcio nella Coppa del Mondo». Pjanic, Lulic e Dzeko, quindi, dovranno ancora trattenere i loro bollenti spiriti.

VIA LIBERA - Ai giocatori brasiliani, invece, è stato dato il via libera. A patto però che il sesso non sia particolarmente acrobatico e causi, quindi, lesioni che potrebbero compromettere le prestazioni sul rettangolo verde. E comunque non la notte prima della partita. Gli inglesi e gli statunitensi sono completamente liberi. Chissà, quindi, come avrà festeggiato l’americano Clint Dempsey dopo aver segnato il goal della vittoria contro il Ghana. Come i paesi di tradizione anglosassone, hanno deciso di comportarsi gli olandesi, uruguaiani, svizzeri, australiani e i nostri azzurri.

SENZA ESAGERARE - I francesi possono ma non troppo. Benzema e compagni sono autorizzati a trascorrere “bei momenti” con le rispettive compagne, ma a patto che non si trascorra tutta la notte così. Insomma, una sveltina sì, ma niente di più. Giappone, Algeria, Belgio, Grecia e Portogallo non hanno una linea chiaro sul sesso durante il mondiale. La Corea del Sud ha deciso di non rivelare la sua politica.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: img.tio.ch

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews