Senatrice del Texas parla per 10 ore: la legge antiabortista non passa

Wendy Davis (wonkette.org)

La senatrice texana Wendy Davis durante la sua lunga orazione (wonkette.org)

Austin (Texas) – Wendy Davis, senatrice democratica del Texas, ha intrattenuto l’aula con un discorso di ben dieci ore: il suo scopo era praticare un ostruzionismo estremo a un provvedimento che riteneva ingiusto, ed è riuscita nel suo compito. Il provvedimento restrittivo riguardo l’aborto è stato votato solo dopo la mezzanotte, a legislatura ufficialmente conclusa, ed è stato successivamente invalidato. Per il fronte abortista del Texas una vittoria importante.

La proposta di legge proveniva dai senatori repubblicani: il testo avrebbe imposto restrizioni importanti riguardo l’aborto, colpendo con la chiusura la stragrande maggioranza delle cliniche abortiste dello stato. Il dibattito seguito alla proposta è stato infiammato e ha visto le due parti contrapporsi per settimane, sostenendo le differenti ragioni.

Il decreto avrebbe vietato ogni aborto dopo le 20 settimane di gravidanza e avrebbe imposto la presenza di attrezzatura chirurgica per ciascun intervento, una vera e propria sala operatoria: ciò avrebbe messo fuori gioco 37 delle 42 cliniche texane che praticano l’interruzione di gravidanza, costringendo di fatto molte donne a rinunciare alla pratica o a ricorrere ad aborti clandestini.

La Davis ha così messo in piedi una forma di ostruzionismo mirata a far passare le ore con un lungo intervento, in modo che la votazione avvenisse dopo la mezzanotte, quando la legislatura sarebbe già stata dichiarata conclusa. La Davis ha così preso la parola alle 11.18 del mattino, le 18.18 in Italia, e ha tenuto banco per oltre dieci ore. Le regole del Senato del Texas sono molto stringenti, proprio per evitare le pratiche di ostruzionismo o per limitarle; la senatrice non ha potuto fare pause, neppure per mangiare o andare in bagno, non poteva sedersi e neppure appoggiarsi a un tavolo. Così, in piedi e con un paio di scarpe sportive rosa, ha parlato fino alle 22.07, quando la parola le è stata tolta dopo il terzo richiamo della presidenza.

Nonostante l’ostruzionismo si sia concluso prima della mezzanotte, il voto non è stato iniziato entro l’ora necessaria per validarla, quindi il provvedimento è stato fermato. Ciò nonostante la forte maggioranza repubblicana del Texas proverà a riproporre normative analoghe, nel tentativo di restringere l’uso dell’interruzione volontaria di gravidanza.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews