Scontro tra il ministro La Russa e il cronista Formigli

Uno scatto dell’aggressione a Rocco Carlomagno

Alla manifestazione pro-Berlusconi organizzata ieri a Milano da Giuliano Ferrara, zuffa tra il ministro della Difesa Ignazio La Russa e il reporter di Annozero Corrado Formigli.

Tutto si è svolto a lato del palco, dove il ministro si era fermato per rispondere alle domande di alcuni giornalisti, tra cui anche Formigli, che ha dichiarato di aver rivolto al ministro La Russa due domande scottanti riguardanti il presidente del Consiglio: la prima circa la posizione di Berlusconi qualora fosse confermata la presenza di prostitute minorenni alle sue ormai famigerate feste, l’altra sulle contraddizioni tra le serate di Arcore e la crociata del family day sostenuta dallo stesso presidente del Consiglio.

La reazione del ministro, secondo le dichiarazioni rilasciate da Formigli, è stata: «Prima ha detto che non voleva rispondere ad Annozero, dopo ha iniziato a tirarmi calci e a saltarmi sui piedi da dietro, a pestarmi con i tacchi sulle punte delle scarpe. E poi ha chiamato la polizia e mi ha fatto portare via, controllare i documenti e non partecipare più alla mini conferenza stampa con i giornalisti».

Del tutto diversa la versione rilasciata dal ministro La Russa: «L’ho detto anche prima a quello che mi dava pedate. Non voglio nessuno dietro» esprimendo il fastidio che il giornalista gli avrebbe arrecato trovandosi alle sue spalle e denunciando di non essere stato lui il primo a ricorre ai calci.

Pur non volendo lanciarsi in prese di posizione, guardando il video dell’accaduto, la dinamica del fatto appare abbastanza chiara e il rapporto non proprio idilliaco tra il ministro della Difesa ed i giornalisti non è un fatto sconosciuto e non depone certo a suo favore: già il 14 dicembre del 2010 aggredì un cronista de “Il Fatto Quotidiano” e solo l’intervento della Santanché evitò lo scontro fisico.

E ancora, il 10 marzo sempre dello scorso anno, durante una conferenza stampa, aggredì il freelance Rocco Carlomagno che di rimando gli diede – giustamente a ben vedere – del «picchiatore fascista».

Francesca Penza

Foto via: http://photos-h.ak.fbcdn.net http://www.brogi.info

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews