Scontri a Gaza. Netanyahu: Israele pronto a reagire

Benjamin Netanyahu

Ancora violenti scontri lungo la linea di demarcazione fra Gaza ed Israele, in cui almeno cinque palestinesi sono stati uccisi e dieci sono stati gravemente feriti, tra cui quattro dei militari israeliani.

Secondo le fonti di Ganza, è stata la giornata più sanguinosa del territorio vissuta negli ultimi mesi. Gli scontri hanno avuto inizio quando miliziani palestinesi appostati nel rione Sajaya, hanno sparato un razzo Kornet, di produzione iraniana, contro una jeep militare che si trovava in territorio israeliano. Il veicolo è stato centrato e ha preso fuoco. Un militare è rimasto ferito in modo molto grave alla testa. Subito dopo i carri armati israeliani hanno aperto il fuoco in direzione di ”obiettivi di Hamas” nei rioni Zaitun e Sajaya (Gaza) e a Khan Yunes. I cinque deceduti erano civili, molti tra i feriti sono in punto di morte.

Ma dall’altra parte, il premier israeliano, Beniamyn Netanyahu, risponde: «Israele è pronto alla risposta. Il mondo deve comprendere che Israele non resterà inerte di fronte ai tentativi di attaccarci». Ha poi aggiunto che «Israele è anche pronto ad ogni sviluppo sul confine siriano. L’esercito sta operando e continuerà ad operare su Gaza.Le organizzazioni terroristiche hanno subito gravi contraccolpi – ha spiegato – grazie alle forze israeliane».

Sonia Carrera

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews