Sciopero dei Forconi, cosa si cela dietro la mobilitazione nazionale?

(giornalettismo.com)

(giornalettismo.com)

Domani, 9 dicembre, avrà inizio lo sciopero dei Forconi, uno sciopero nazionale indetto da un’organizzazione di cittadini indignati perché precari, disoccupati e senza futuro. Gli organizzatori si definiscono totalmente apartitici visto la gravità della situazione italiana che riguarda tutti indistintamente dalle proprie ideologie.

Poco credibile questa affermazione perché il fine ultimo di questo serramento è far abbandonare le cariche politiche agli attuali leader e introdurre una commissione tecnica formata dalle forze dell’ordine, un’azione inequivocabilmente di estrema destra e, come se questo non bastasse, appoggiata da alcune sigle della suddetta fazione.

In tutta Italia c’è un grande allarmismo, sia i negozianti che i cittadini temono il peggio; c’è già chi ha fatto rifornimento di benzina per paura che le pompe siano prese d’assalto o chi ha acquistato i medicinali di primaria importanza e chi, ancora, ha fatto la spesa perché si vocifera che gli ingressi autostradali per le principali città verranno bloccati dai manifestanti, lasciando così i cittadini senza prodotti da banco freschi. Tutto nasce da uno sciopero indetto dagli autotrasportatori e poi revocato perché il ministro delle Infrastrutture ha pattuito uno stanziamento annuo per il settore. Ma i Forconi non ci stanno, e decidono di mettere a ferro e fuoco la penisola, arrivando anche a minacciare con biglietti intimidatori e mafiosi i commercianti che non si sono dimostrati dalla loro parte.

Domani sono previsti 95 presidi in tutta la nazione, qui la mappa, ma si teme per la Capitale perché ci sarà un presidio fisso in zona Piramide e per i negozianti che probabilmente decideranno di rimanere chiusi. L’unica regione a tenersi fuori da questo marasma è la Sardegna dove il movimento dei pastori sardi si muoverà autonomamente. Attualmente al nord si garantiscono le scuole aperte e i servizi pubblici in funzione.

Giulia Orsi

Foto: giornalettismo.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews