Scatta la Tobin tax per la Borsa Italiana

tobin tax

forexinfo.it

Primo giorno di Tobin tax per Piazza Affari. Da oggi, come previsto dalla legge di Stabilità 2013, su tutte le transazioni finanziarie italiane – sia di acquisto che di vendita – sarà applicata questa imposta, il cui decreto attuativo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 28 febbraio.

La Tobin tax ammonta allo 0,12% sul controvalore delle operazioni di giornata (lo 0,10% a partire dal 2014) e si applica ai trasferimenti di titoli e strumenti partecipativi emessi dalle società quotate alla Borsa di Milano con una capitalizzazione superiore ai 500 milioni di euro. Se l’operazione viene realizzata “over the counter”, al di fuori dei mercati, l’aliquota sale allo 0,22% (0,20% dall’anno prossimo). La scadenza per il versamento della tassa è fissata per il 16 del mese successivo.

Il tributo colpirà soltanto le operazioni che avranno un saldo positivo a fine giornata. Ma questo non basta a tranquillizzare gli operatori di mercato visto che la Tobin Tax ha già suscitato diverse proteste tra gli addetti ai lavori. Secondo loro, l’imposizione di questo tributo potrebbe avere delle importanti ripercussioni sul mercato finanziario italiano. In molti sostengono che il beneficio per lo Stato – che conta di raccogliere un miliardo di euro all’anno – sarà nullo perché compensato da minori entrate dall’imposta sul guadagno in conto capitale (differenza tra il prezzo di vendita e quello di acquisto delle azioni o di altri strumenti finanziari). In sostanza, gli intermediari sono preoccupati di assistere a un ridimensionamento del peso dei titoli italiani nei portafogli degli investitori esteri. Una paura alimentata anche dal fatto che la Tobin Tax in Europa, per il momento, verrà adottata solo da Italia, Francia, Germania, Spagna, Austria, Belgio, Portogallo, Grecia, Slovenia, Estonia e Slovacchia.

L’imposta deve il suo nome a James Tobin, il celebre economista statunitense che ha vinto un premio Nobel nel 1981 proprio per la sua teoria sulla tassazione delle operazioni di mercato internazionali, finalizzata a combattere la povertà nel mondo. Questa dottrina, non a caso, è diventata il punto di riferimento dell’organizzazione Altermondialista Attac, l’associazione per la tassazione delle transazioni finanziarie e per l’aiuto ai cittadini, un organismo che combatte attivamente per l’affermazione dei valori della dignità umana e della protezione dell’ambiente e che, dunque, si oppone alle politiche neoliberiste.

Chiara Piselli

foto|| forexinfo.it; agi.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews