Sbarchi clandestini, più di 2.700 extracomunitari in tre giorni

Roma – È di nuovo emergenza clandestini in seguito ai numerosi sbarchi sulle coste siciliane. Nelle ultime 72 ore sono arrivati più di 2.700 extracomunitari, in prevalenza tunisini che hanno lasciato le loro case in seguito al caos delle ultime settimane.

Gli sbarchi sono continuati per tutta la notte e la Guardia costiera ha prestato soccorso a nove imbarcazioni con circa 800 persone a bordo. Sull’isola di Lampedusa questa mattina sono sbarcati altri 39 extracomunitari, anch’essi tunisini, tre dei quali minori. Entro domani tutti i clandestini verranno accompagnati nei centri permanenza temporanea.  

Nei giorni scorsi il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, aveva sottolineato il “rischio che gli ultimi sbarchi sulle coste italiane in questi giorni abbiamo portato molti evasi dalle carceri, e che vi possano essere degli infiltrati di Al Qaeda del Maghreb”, sottolineando la difficoltà di attuare le previste procedure di rimpatrio verso alcune nazioni dell’area in quanto “ora tutti si dichiarano rifugiati politici e chiedono asilo”.

“Un’emergenza inevitabile, dopo la crisi della Tunisia – spiega Maroni -. Lì è crollato lo Stato, sono venute meno le istituzioni e lo stesso sta avvenendo in Egitto. A Lampedusa si stanno moltiplicando gli sbarchi, in particolare dalla Tunisia si sta determinando una fuga di massa”.

Conorde anche il ministro Frattini: “C’è una vera e propria emergenza migratoria e noi non possiamo immaginare che l’Italia sia come sempre il luogo dove tutti arrivano e tutti restano. Con la Tunisia – conclude il titolare della Farnesina – avevamo una eccellente collaborazione, la dobbiamo confermare. E la confermeremo con il ministro che verrà da me nei primi giorni della settimana”.

Intanto, come comunicato dalla presidenza del Consiglio, a Palazzo Chigi è stato convocato per le ore 12:30 di oggi il Cdm, per la dichiarazione di stato di emergenza umanitaria a seguito dell’eccezionale afflusso di cittadini dei Paesi del Nord Africa.

Fabrizio Giona

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews