Rubò una pizza per sfamare il figlio, oggi si scusa e paga il debito

pizza

La disperazione porta gli esseri umani a fare cose che non vorrebbero mai fare, vedere il proprio figlio o la propria figlia piangere per la fame e non poter far niente deve essere talmente doloroso e straziante da rendere lecito qualsiasi atto.

UN GRANDE SENSO DI COLPA – Un uomo ha inviato una lettera di scuse ad una pizzeria in cui più di dieci anni fa aveva rubato una pizza per suo figlio. L’uomo si trovava in una condizione economica disastrosa, come afferma nella lettera: «Nel 2002 sono entrato in una pizzeria. Attraversavo un momento difficile finanziariamente: non avevo soldi, ma a casa mi aspettava un figlio affamato». Per tredici anni l’uomo ha convissuto con un gran senso di colpa e ora, dopo essere diventato un imprenditore di successo ha deciso di chiedere scusa e di saldare il suo debito con gli interessi: all’interno della lettera, infatti, ha inserito un assegno di 54 dollari, 34 in più rispetto al costo della pizza rubata.

pizza

«HO LAVORATO DURO PER SALDARE IL MIO DEBITO» -  Il testo è stato pubblicata sul web dal ristoratore che, ovviamente, ha perdonato l’uomo. Nella lettera si legge: « Mi vergogno molto del mio comportamento e sono incredibilmente imbarazzato. Sono venuto nel suo negozio molte volte negli ultimi anni e ogni volta avrei voluto confessare tutto, chiederle di perdonarmi, però non ho mai avuto il coraggio necessario, ogni volta ho solo mangiato la mia piazza, andando via. Ho lavorato duro e costruito un business solido negli ultimi dieci anni, sentivo che era mia responsabilità porre rimedio a quanto è accaduto. Spero che non ci sono rancori». Una storia di profonda onestà che, soprattutto in questo periodo di crisi, porta a riflettere su quanto sia difficile vivere senza dignità, su quanto sia duro non riuscire a sfamare i propri figli, su quanto sia semplice condannare in modo frettoloso senza conoscere le storie, i pensieri, i problemi di una persona.

Serena Prati 
@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews