Roma, Metro C: info, mappa, fermate e ultimi aggiornamenti

La mappa del trasporto romano compresa della nuova tratta della metro C (wikimedia.it)

Roma – Dopo sette anni di costruzione e venti di attesa la Metro C di Roma è stata  finalmente aperta al pubblico. L’inaugurazione è avvenuta questa mattina -9 novembre alle ore 5:30 – con la partenza della prima corsa del nuovo convoglio dalla stazione di Centocelle.

ROMA, APRE LA METRO C - L’inizio della nuova tratta metropolitana non è stato però dei migliori: il convoglio partito da Centocelle non sarebbe riuscito a raggiungere il capolinea di Pantano/Montecompatri a causa di un guasto tecnico che ne ha arrestato la corsa presso la fermata di Due Leoni/Fontana Candida. Posticipata l’inaugurazione dall’11 ottobre al 9 novembre 2014, il secondo Open Day era già stato minacciato dalla scoperta di alcune anomalie dell’impianto e dal maltempo: le stazioni Giardinetti e Grotte Celoni, seppur non presentando danni strutturali, sono risultate temporaneamente inagibili a causa delle forti piogge precipitate sulla Capitale che ne hanno causato l’allagamento.

La nuova Metro C (repubblica.it)

LO STOP INIZIALE - Secondo le ricostruzioni di quanto avvenuto all’inaugurazione della Metro C, il primo convoglio si sarebbe arrestato alla fermata Due Leoni e i passeggeri avrebbero atteso circa undici minuti per l’arrivo di una seconda corsa, arrivata al capolinea senza interruzioni. Se l’Atac ha smentito l’iniziale strafalcione sostenendo che il primo convoglio si sia fermato per alcuni minuti per poi raggiungere tranquillamente l’ultima destinazione, il Codacons ritiene l’errore di “pessimo auspicio”, augurandosi che il guasto del Day One non diventi normale amministrazione.

L’ATAC SMENTISCE L’ACCADUTO - La testata “Roma Today” riporta la smentita dell’Atac: «Non c’è stata alcuna interruzione nella corsa del primo treno partito dalla stazione di Centocelle. Il treno si è fermato solo alcuni minuti per consentire la soluzione di un problema tecnico proprio per evitare limitazioni e completare la corsa. I passeggeri hanno raggiunto il capolinea senza bisogno di cambiare treno».

La legenda del progetto della Metro C mostra già alcuni ritardi per quanto concerne il completamento delle tratte dirette verso il centro storico romano (metrocspa.it)

LE PRIME CRITICHE - L’inaugurazione ufficiale è giunta con l’arrivo del sindaco Ignazio Marino alle ore 10:00, partito dalla stazione Monte Compatri. Le prime lamentele sullo stop iniziale non sono mancate da parte dei romani, i quali desideravano riscontrare nella Metro C un servizio efficiente, almeno nel primo giorno di attività. Secondo il Codacons, la metro sembra non essere adeguata anche per alcune tipologie di disabili che non dispongono di una sedia a rotelle capace di supportare il dislivello tra la banchina e il convoglio. Il treno si abbasserebbe infatti all’altezza della banchina (e permetterebbe a chi viaggia sulla sedia a rotelle il fluido passaggio da questa al vagone)  solo nel caso in cui i vagoni ospitassero un buon numero di passeggeri, il cui peso totale porterebbe ad appiattire il dislivello.

IL PROGETTO METRO C – La linea C di Roma, colorata di un verde raggiante, attraverserà la Capitale da nord-ovest sino a raggiungere la periferia est, partendo dal quartiere della Vittoria sino a superare il Grande Raccordo Anulare. La Metro C, una volta completata, si prolungherebbe per circa venticinque chilometri e sarebbe costituita da trenta fermate, alcune delle quali site nel centro storico romano.

La Metro C allagata prima della sua apertura ufficiale (roma.repubblica.it)

LA TRATTA ATTIVA – Attualmente, la tratta della Metro C completata e attiva comprende quindici stazioni che, partendo dal Municipio V, raggiungono il capolinea sud di Monte Compatri, fermata sita oltre il GRA, lungo la Casilina subito dopo l’incrocio con Via del Casale di Santa Maria.

Ecco le quindici stazioni attive della Metro C: Parco di Centocelle, Alessandrino, Torre Spaccata, Torre Maura, Giardinetti, Torrenova, Torre Angela, Torre Gaia, Grotte Celoni, Due Leoni/Fontana Candida, Borghesiana, Bolognetta, Finocchio, Graniti, Monte Compatri/Pantano.

ORARI E SERVIZIO DELLA METRO C – L’orario provvisorio di apertura del servizio della Metro C è compreso fra le 5:30 del mattino e le 18:30 del pomeriggio. La frequenza temporanea di ogni partenza è di un convoglio ogni dodici minuti, anche se, una volta completata la tratta sino a piazza Lodi nel luglio 2015, i treni partiranno ogni sei minuti.

LE TRATTE FUTURE - La tratta in costruzione, la cui apertura era prevista per il 31 dicembre 2014 e attualmente è slittata a luglio 2015, si snoda per sei stazioni che si avvicinano al centro romano partendo da Centocelle sino a raggiungere Via La Spezia, nel quartiere San Giovanni. Le stazioni in fase di completamento sono (dalla fermata successiva a Parco di Centocelle): Mirti, Gardenie, Teano, Malatesta, Pigneto, Lodi.

LODI/SAN GIOVANNI NEL 2016 - La tratta che collegherebbe la fermata Lodi a quella di San Giovanni potrebbe essere completata per giugno 2016, mentre due stazioni che toccano il centro storico – Amba Aradam/Ipponio e Colosseo potrebbero essere completate per il 2020.

Dopo i Fori Imperiali la Metro C dovrebbe attraversare Piazza Venezia e il quartiere Ottaviano, raggiungendo il capolinea nella fermata Mazzini. Il sindaco Marino promette di raggiungere al più presto la tappa San Giovanni e guarda già al futuro completamento della tratta Venezia – Ottaviano, anche se, al momento, l’apertura della fermata Chiesa Nuova è in fase di valutazione.

Una foto diffusa dal Codacons che attesta l’impossibilità di usufruire delle scale mobili all’interno della stazione Grotte Celoni (ansa.it)

DISSERVIZI DENUNCIATI - Il grande progetto metropolitano che potrebbe raggiungere i sei miliardi di costo complessivo mostra già delle crepe, a detta del Codacons, per quanto riguarda i servizi presenti in alcune stazioni. Il Codacons ha intervistato alcuni passeggeri che hanno usufruito in anteprima del nuovo servizio, i quali hanno già fatto luce su alcune problematiche che rendono poco piacevole il viaggio all’interno della Metro C. Gli ascensori e le scale mobili sono fuori uso nella stazione di Grotte Celoni, i sedili nei convoglio risultano scomodi e poco spaziosi e le temperature nei vagoni sono troppo alte nonostante ogni convoglio sia climatizzato.

Foto preview: roma.repubblica.it

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews