Roma-Lazio, ecco le condanne del derby interrotto nel 2004

derbySi è conclusa oggi la vicenda giudiziaria legata al derby interrotto Lazio-Roma del 2004 con la condanna a un anno e due mesi di carcere per cinque dei sedici tifosi rinviati a giudizio.

All’ epoca dei fatti, furono sedici le persone portate  a giudizio e oggi, di queste, undici sono state assolte e cinque condannate a un anno e due mesi per resistenza a pubblico ufficiale.

I cinque condannati sono Fabrizio Della Lucilla, Massimiliano Garilli e Simone Sernicoli della Roma, Ettore Abramo e Cristian Evangelisti della Lazio.

Tra gli assolti c’è anche una persona che nel frattempo è deceduta. Il caso è ricordato dalla cronaca giudiziaria e sportiva dell’epoca come “il derby del bambino morto”, a memoria della causa scatenante la vicenda.

Era il 21 marzo del 2004 quando durante l’intervallo del derby, si diffuse in curva Sud la notizia, poi rivelatasi errata, dell’uccisione di un bambino ad opera della Polizia. Il fatto ebbe nei tifosi un’ effetto catalizzatore: la rabbia  contro la Polizia esplose in entrambe le tifoserie  che, quindi, durante la partita iniziarono a metter via gli striscioni e ad inveire contro le forze dell’ordine, sotto gli occhi sorpresi delle due squadre, ignare di cosa stesse succedendo negli spalti.

E’ ancora impressa nella memoria di molti tifosi e telespettatori la celebre fotografia che ritrae uno dei due ultras sceso in campo per convincere Francesco Totti, il giocatore della Roma, a sospendere la partita. A nulla servirono le smentite ufficiali della Polizia sulla esistenza del fatto e la partita venne sospesa per davvero.

Inizialmente, si pensò a un complotto studiato a tavolino dalle due tifoserie per sospendere il match, ma le accuse caddero già nel 2007.  Le condanne oggi inflitte sono relative al reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Dominga D’Alano

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews