Roma: i vigili urbani multano se stessi, decine di volte

Sembra un pesce d'aprile ma non lo è: i vigili urbani di Roma si sono multati da soli decine, anzi centinaia di volte. Ecco perché

(Fonte foto: www.lultimaribattuta.it)

(Fonte foto: www.lultimaribattuta.it)

ROMA – I vigili urbani della capitale sono stati, negli anni, al centro di diversi scandali: una volta perché hanno cestinato le multe ai vip e ai politici – in cambio di favori e soldi -, un’altra perché la notte di capodanno non lavorava nessuno, ma erano tutti in  malattia. Insomma, i vigili romani fanno parlare di sé. E anche se oggi è il primo aprile – per cui si potrebbe benissimo credere ad un pesce d’aprile – quello che vi stiamo per raccontare non è uno scherzo di cattivo gusto: i vigili urbani di Roma hanno multato i vigili urbani di Roma.

LA STORIA DEI VIGILI URBANI CHE SI MULTANO DA SOLI – Succede che da alcune settimane arrivano presso l’ufficio notifiche della Polizia Municipale di Roma Capitale decine e decine di verbali: quando l’impiegato addetto apre uno ad uno questi verbali, che non sono altro che multe, si rende conto che i destinatari sono gli stessi vigili urbani di Roma, entrati senza permesso nelle zone Ztl. Quindi, ci sono decine di multe verbalizzate dai vigili urbani di Roma i cui destinatari sono i vigili urbani di Roma.

(www.informaromanord.it)

(www.informaromanord.it)

QUER PASTICCIACCIO BRUTTO – A quanto pare, tutto è nato quando i vigili urbani hanno avuto le nuove automobili acquistate dal Comune: le tradizionali Punto della Fiat sono state sostituite con le nuove Peugeot. Peccato, però, che le targhe delle nuove auto non siano state inserite nei computer che catalogano automaticamente il passaggio delle automobili autorizzate nelle zone Ztl, cioè quelle zone a traffico limitato situate nei punti strategici delle città, come i centri storici, per evitare negli orari di punta il passaggio di troppi veicoli con determinate classi di emissioni e omologazioni. Quindi, le macchine nuove dei vigili urbani non sono state catalogate come “veicoli autorizzati” ma come semplici automobili di cittadini comuni. È per questo che adesso l’ufficio notifiche del comando di Polizia Municipale di Roma Capitale si trova con decine, anzi centinaia di multe i cui destinatari sono gli stessi vigili urbani.

Mariangela Campo

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews